Interpump azioni in crescita da 10 anni e con buoni dividendi

interpump azioni

Interpump è il maggiore produttore mondiale di pompe a pistoni professionali ad alta pressione ed uno dei principali gruppi operanti sui mercati internazionali nel settore dell’oleodinamica.

Investire in azioni Inerpump oggi significa investire in una società in crescita da oltre 10 anni e che paga buoni dividendi. Ma il titolo è un buon investimento anche ora? Oppure dopo la crescita di questi anni presenta dei problemi?

Oggi vedremo di rispondere a queste domande.

Interpump azioni in crescita da 10 anni.

Interpump in Borsa è in crescita continua da circa 10 anni. Nel grafico del titolo si può vedere la crescita della società in questi anni:

Interpump azioni grafico:

Interpump azioni grafico

Come puoi vedere, dopo la discesa del 2008-2009 che ha interessato tutti i listini mondiali, il prezzo azioni Interpump ha iniziato a salire.

Sono essenzialmente quattro le fasi di rialzo che si riscontrano sul grafico.

1 – La prima fase va dai minimi del 2009 fino ai primi mesi del 2011, con il titolo che passa da circa 2 euro fino a sopra 5 euro.

2 – La seconda fase va dal tardo 2012 fino ai primi mesi 2015, con il prezzo che raddoppia passando da 5 a 10 euro.

3 – La terza fase da fine 2014 alla prima metà 2015, con il titolo che sale del 50% fino a 15 euro.

4 – L’ultima fase, che poi è anche quella più recente, si è sviluppata lungo tutto il 2017, periodo dove il titolo è passato da 15 a 30 euro.

Questi rialzi in Borsa sono anche giustificati dai fondamentali.

Negli ultimi 5 anni il fatturato è infatti passato da 527 milioni di euro a 1.086 milioni. Praticamente raddoppiato!

Sono più che raddoppiati anche gli utili netti, passati da 52 milioni a 134 milioni.

Interpump azioni che pagano un buon dividendo

Gli azionisti hanno partecipato però ai profitti di Interpump non solo grazie ai notevoli incrementi in conto capitale.

La società, infatti, ha continuamente erogato buoni dividendi agli azionisti. Soprattutto dividendi in crescita, visto che sono passati da 0,17 euro del 2012 a 0,21 euro del 2017. Un incremento intorno al 5% annuo composto.

Soprattutto, il dividendo di 0,21 euro è molto inferiore all’utile per azione, quindi il pay-out ratio è molto basso. Per la precisione, attualmente è intorno al 17%. Una situazione molto diversa rispetto alle azioni De’ Longhi e alle azioni Ima. In quel caso, il pay-out è molto più alto.

Questo vuol dire che c’è notevole spazio per aumentare la cedola in futuro. Il rovescio della medaglia è che il dividendo in rapporto al prezzo è molto basso e inferiore all’1%.

Le azioni Interpump sono sicuramente da seguire attentamente. Si tratta di un titolo che ha molte delle caratteristiche che cerchiamo per i titoli di CRESCITA E RENDIMENTO, il nostro servizio dedicato interamente alle singole azioni.

Dopo i buoni risultati di questi anni, con alcuni titoli che hanno reso oltre il 100%, normalmente il servizio è chiuso ai nuovi abbonati. Saltuariamente, comunque, riapriamo il servizio e ora è uno di questi momenti. Se sei interessato, non farti sfuggire questa occasione.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.