Il miglior investimento dell’ultimo anno

Uno dei migliori investimenti dell’ultimo anno, sicuramente il
migliore se si considera anche la scarsa volatilità, sono le azioni
che pagano dividendi buoni ed in crescita.

Un investimento che ha fatto molto bene nonostante tutte le problematiche
che i mercati hanno avuto.

Un genere di investimento che io ho iniziato a suggerire ormai a
partire da oltre un anno fa. E che alla fine mi ha anche portato
a progettare un nuovo servizio interamente dedicato a questo tipo
di investimenti. Si tratta di Crescita & Rendimento.

Comunque, negli ultimi mesi molti abbonati ai nostri due servizi premium
non hanno comprato queste azioni. Mi sono arrivate molte mail di
persone che ritengono che siamo vicini ad una fine del mondo finanziario,
ad un crollo generale, ecc… e quindi hanno timore a comprare azioni.

La cosa è lecita, ma chi ragiona in questo modo, purtroppo, non comprende
la natura di queste società, che è poi proprio il motivo per cui le ho
suggerite. E ha perso (e sta perdendo) molte occasioni.

Questi “global leaders” hanno infatti le caratteristiche per sopravvivere
e prosperare in qualsiasi situazione di mercato.

Prendete ad esempio Coca Cola, uno dei titoli raccomandati nei nostri
servizi premium.

Fondata nel 1884, questa società è sopravvissuta, tra l’altro, al
“panico del 1907”, alla Grande Depressione, a due Guerre Mondiali e a
molto altro. Anzi, proprio in periodi di crisi generale questa società
ha prospetato maggiormente, incrementando le proprie quote di mercato
facendo leva sul suo marchio, su un marketing potentissimo e su una
grande forza finanziaria che le ha permesso di reggere mentre i
concorrenti, durante le recessioni, fallivano.

Ma il discorso non vale solo per Coca Cola, naturalmente.

Se la crisi mondiale peggiorerà, queste aziende magari avranno alcuni
problemi come ad esempio una crescita inferiore, ma in termini relativi,
rispetto ai concorrenti e agli altri investimenti, continueranno a fare
molto meglio.

E se finità l’euro?

Se finirà l’euro nessuno sa come evolveranno le cose da noi.

Tuttavia, è evidente che un investimento in queste società, anche in
tale scenario, sia il più sicuro di tutti.

Infatti, con una presenza globale ed incassi ed operations in decine
di valute diverse, queste aziende sono in grado di isolare le crisi
locali meglio di molti altri investimenti. Meglio dei titoli di stato
italiani, meglio del Bund, meglio anche della liquidità, meglio degli
immobili, persino meglio dell’oro.

Per coloro che hanno seguito il mio suggerimento per tempo, semplicemente
in questo momento non c’è da fare niente. Avete guadagnato fino ad ora e
da qui in avanti, nonostante una volatilità comunque non eliminabile,
continuerete ad incassare dividendi crescenti e probabilmente anche
ulteriori incrementi in conto capitale.

Il problema è per chi è fuori.

Infatti, questi titoli (ed altri simili) hanno corso molto negli ultimi
mesi, risultando uno dei migliori comparti azionari. Molti titoli sono
ora ai massimi degli ultimi 12 mesi e molti sono persino ai massimi storici.

Questo può essere un problema?

Non del tutto. Ma di questa parleremo in un prossimo post.

——————————————————————————

Costruisci un portafoglio a prova di crisi

Se ritieni interessanti i nostri articoli, potresti provare il nostro servizio

premium Trend e Strategie di Investimento. Con 84 euro annui, riceverai

l’abbonamento annuale comprensivo di:

  • 52 edizioni settimanali della newsletter
  • 2 portafogli modello che ad oggi hanno ben performato in ognicondizione di mercato e con bassa volatilita’
  • un servizio orientato al medio-lungo termine. No day-tradingche spesso si rivela un disastro
  • alert per ogni operazione di acquisto o vendita

La strada per la sicurezza finanziaria richiede di risparmiare ed investire

in un portafoglio capace di apprezzarsi nel tempo in modo da sfruttare

in pieno la “magia dell’interesse composto“. Trend e Strategie di Investimento

ti aiuterà in questo processo e lo fara’ in modo semplice e alla portata di

tutti.

Per saperne di più, clicca qui: http://www.educazionefinanziaria.com/trend1.htm

——————————————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.