Il concetto di yield on cost

Un concetto molto importante per ogni “dividend investor”, cioe’ investitori che
cercano titoli che pagano buoni dividendi e possibilmente in crescita.

Si tratta del concetto di “yield on cost”, cioè il dividend yield calcolato sul prezzo
di carico, e non sul prezzo attuale.

Molti sanno sicuramente cos’è il dividend yield, ma per chi non lo sapesse lo
ripassiamo.

Si tratta del rapporto tra ultimo dividendo e prezzo attuale del titolo. Se un’azione
paga un dividendo di 1$ per azione ed il prezzo è 40$, il dividend yield sarà pari al 2,50%.

Il concetto di “yield on cost” è simile, ma al denominatore anziché considerare il prezzo
attuale di mercato si considera il costo di carico del titolo.

Ad esempio, se si compra sempre il solito titolo a 40$ e il dividendo iniziale è 1$, lo
yield è del 2,5%.

Comunque, se la società aumenta il dividendo del 12% l’anno, dopo 10 anni questo sarà di
3,1$ e lo yield on cost del 7,76%. Più si va avanti con gli anni, più l’effetto diventa
rilevante.

A mio avviso, ogni dividend investor dovrebbe concentrarsi nel raggiungere il più alto
yield on cost possibile sui suoi titoli nel corso del tempo.

Infatti, mentre il dividend yield cambia continuamente a causa del livello dei dividendi
e del prezzo del titolo, lo yield on cost cambia solo in base all’andamento dei dividendi,
perchè il prezzo di carico è fisso (salvo che vengano fatti acquisti successivi e quindi
si modifica il costo medio di acquisto).

Pertanto, questo rappresenta una misura migliore dei risultati che stiamo ottenendo dai
nostri investimenti.

Infatti, è proprio guardando a questo concetto che ci si può rendere conto dell’importanza
del continuo aumento dei dividendi.

Alcuni esempi:

Un investimento fatto nel 1989 in Colgate-Palmolive oggi avrebbe uno yield on cost del 27,70%
Un investimento fatto nel 1989 in Johnson & Johnson oggi avrebbe uno yield on cost del 26,40%
Un investimento fatto nel 1989 in Lowe’s Company oggi avrebbe uno yield on cost del 39%
Un investimento fatto nel 1989 in Procter & Gamble oggi avrebbe uno yield on cost del 20%

E altre dividend growth stocks hanno numeri simili.

Questo significa che chi avesse investito in Colgate nel 1989, oggi su quel capitale riceverebbe
ogni anno ben il 27,70%.

Il concetto di yield on cost è un punto fondamentale all’interno del nostro servizio premium
Crescita & Rendimento, il servizio dedicato ai dividend investor. Se siete interessati al
servizio, cliccate qui.

——————————————————————————

Costruisci un portafoglio a prova di crisi

Se ritieni interessanti i nostri articoli, potresti provare il nostro servizio

premium Trend e Strategie di Investimento. Con 84 euro annui, riceverai

l’abbonamento annuale comprensivo di:

  • 52 edizioni settimanali della newsletter
  • 2 portafogli modello che ad oggi hanno ben performato in ognicondizione di mercato e con bassa volatilita’
  • un servizio orientato al medio-lungo termine. No day-tradingche spesso si rivela un disastro
  • alert per ogni operazione di acquisto o vendita

La strada per la sicurezza finanziaria richiede di risparmiare ed investire

in un portafoglio capace di apprezzarsi nel tempo in modo da sfruttare

in pieno la “magia dell’interesse composto“. Trend e Strategie di Investimento

ti aiuterà in questo processo e lo fara’ in modo semplice e alla portata di

tutti.

Per saperne di più, clicca qui: http://www.educazionefinanziaria.com/trend1.htm

——————————————————————————

Un pensiero riguardo “Il concetto di yield on cost

  • 16 febbraio 2015 in 10:27
    Permalink

    PES 14 is one beautiful game using Metal Gear Solid 5’s Fox Engine to render the players, making them look almost exactly
    like their real life counterparts. Don’t worry though, with some practice and the right guidance you can improve your skills.
    t quite manage to do that, be it for the National
    Hockey League, the country.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.