La maggior parte dei guadagni si fanno con il trend following

trend following

Ogni giorno, migliaia di analisti studiano ed analizzano centinaia, anzi migliaia di società quotate di tutto il mondo. Gli stessi, studiano la macroeconomia, i tassi di interesse, le politiche economiche, ecc… Infine, grande attenzione viene prestata ai grafici e alle centinaia di indicatori che l’analisi tecnica ha elaborato nel tempo.

Il loro lavoro è sicuramente encomiabile, ma nulla di tutto questo ha la capacità di essere di aiuto nel guadagnare sui mercati rispetto ad una semplice analisi del trend.

Perché il trend following è molto più semplice

Con molto meno sforzo e maggior percentuale di successo, essere sul mercato quando il trend è favorevole è la principale fonte di guadagno sui mercati, insieme alle decisioni relative all’asset allocation.

Non ci credi?

Solo nell’ultimo decennio, un “noioso” sistema di trend following come quello a cui prestiamo notevole attenzione all’interno del nostro servizio Trend e Strategie di Investimento, cioè la media mobile a 10 mesi, avrebbe permesso di essere fuori dall’azionario durante il crollo del Nasdaq del 2001 e durante la grande crisi del 2008, mentre si sarebbe stati investiti durante le principali fasi rialziste.

E questo non vale solo per le azioni. Lo stesso funziona per i bond, le commodity, le valute e molte altre classi di investimento. Ovviamente, c’è la classe che segue maggiormente il trend (ad esempio le commodity) e quella che lo segue meno (i bond).

Ma quando abbandoniamo il breve termine e seguiamo il lungo periodo, vediamo che un qualche trend è sempre presente in quasi ogni momento su ogni classe.

Questo ci porta ad un altro paradosso. Non ragionare, non pensare, non farsi mille domande, ma semplicemente guardare dove sono i trend principali ed investire su di essi porta ai migliori risultati.

Questa cosa può sembrare strana, ma storicamente è innegabile che sia così.

“The trend is your friend, don’t fight the trend”.

Perché il trend following è vincente

Il trend following, comunque, ha anche delle ragioni fondamentali. Funziona perché si compra quando molti altri stanno comprando e prina che altri ancora compreranno. Al contrario, si vende quando molti hanno iniziato a vendere e molti altri venderanno.

Questo vuol dire che non si comprerà mai ai massimi e non si venderà mai ai minimi. Ma si “catturerà” gran parte del rialzo e del ribasso che “sta in mezzo”.

E questa è la cosa più importante per guadagnare stabilmente in Borsa.

Buon investimento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.