Fondi azionari, è ancora una scelta che ha senso?

fondi azionari

I fondi azionari sono ormai da decenni uno dei modi più diffusi per investire in azioni.

Con un fondo azionario è può investire in un portafoglio di versificato di azioni. Il grado di diversificazione dipende dal fondo azionario che si sceglie, ma in ogni caso sarà sempre superiore rispetto a quello che può conseguire un singolo investitore comprando direttamente azioni.

Inoltre, un fondo azionario può contare su un gestore professionale che dovrebbe selezionare i titoli migliori.

Insomma, i fondi azionari sembrano avere molti punti a loro favore.

Eppure, io ti sconsiglio di investire in fondi azionari.

Ecco perché!

Fondi azionari, quali sono i punti deboli

Da quando è nato questo blog nel 2004, ho scritto diverse volte sui punti deboli dei fondi comuni di investimento e i fondi azionari appartengono pienamente a questa categoria.

Un primo problema riguarda proprio la gestione professionale dei gestori.

Mentre è indubbio che buona parte dei gestori siano degli ottimi professionisti, questo non si trasforma automaticamente in buoni risultati di gestione. Molte persone altamente intelligenti che competono tra loro farà sì che solo le eccellenze riusciranno a fare meglio della media e del mercato. E non è affato sicuro che il gestore del tuo fondo sia un’eccellenza e non un normale buon professionista.

Il risultato è che, di fatto, la storia dei fondi comuni è una storia di insuccessi! E i fondi comuni azionari ne sono un tipico esempio.

Il secondo punto debole sono i costi.

I fondi azionari hanno mediamente dei costi piuttosto elevati. Questo fa sì che anche quando il gestore è bravo e batte la media dei suoi “colleghi” (o avversari), alla fine la performance è comunque inferiore rispetto alla media del mercato.

Il risultato è che questo strumento di investimento è piuttosto carente.

Investire in fondi azionari conviene?

Per questo dico sempre che investire in fondi azionari non conviene.

E’ preferibile utilizzare strumenti molto più performanti da questo punto di vista quali gli ETF. Gli ETF hanno molti più vantaggi dei fondi azionari.

Pertanto, il mio consiglio è sempre quello di implementare un portafoglio diversificato impiegando gli ETF, che consentono di ottenere:

  1. Ampia diversificazione
  2. Costi contenuti

E con questi due elementi a favore si è già sulla strada dei buoni risultati!

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.