fbpx

etf multifattoriale invesco: l’etf a gestione attiva riuscirà a battere il mercato?!

etf-multifattoriale-invescoL’Etf multifattoriale Invesco Quantitative Strategies ESG Global Equity Multi-Factor UCITS ETF è il nuovo etf targato Invesco ad approdare sul mercato italiano.

Non si tratta di un tradizionale etf a gestione passiva, bensì di un etf multifattoriale a gestione attiva.

Cerchiamo di capire qualcosa in più di questo etf e se vale la pena sottoscriverlo!

Etf multifattoriale Invesco Quantitative Strategies ESG Global Equity Multi-Factor: caratteristiche ed obiettivi

Si tratta di un etf multifattoriale perché nella selezione delle azioni da inserire nell’etf si tiene conto di più “fattori”. Poiché si tratta, come già anticipato, di un etf a gestione attiva, lo scopo è quello di generare performance superiori ai mercati azionari globali.

I titoli azionari idonei vengono selezionati in base alla conformità ai criteri ambientali, sociali, e di corporate governance (ESG) e in base al rispetto di altri tre fattori d’investimento:

  • Value: ossia società ritenute meno costose rispetto alle medie di mercato
  • Quality: ossia società che dimostrano bilanci più solidi relativi alle medie del mercato
  • Momentum: ossia società con una performance storica o una crescita degli utili superiore alle medie di mercato

L’etf investe in un sottoinsieme di azioni che rispettano tutti questi criteri. Pertanto la replica è fisica e basata su un campione ottimizzato. I titoli sono selezionati ricorrendo a tecniche matematiche, logiche e statistiche. L’ETF è ribilanciato mensilmente. La valuta base è il dollaro.

Etf multifattoriale Invesco: conviene investire? 

Scoperte le caratteristiche e l’obiettivo del nuovo etf multifattoriale Invesco non ci resta che chiederci se conviene investirci!

L’obiettivo dell’etf è certamente ambizioso. Si pone, infatti, come scopo quello di realizzare un rendimento superiore al più generico mercato azionario globale. Per intenderci dovrebbe battere un indice azionario internazionale, come ad esempio, l’MSCI World index!

Viene precisato nel foglio informativo che l’obiettivo non è battere il rendimento assoluto, bensì il rendimento aggiustato per il rischio. Per cui lo scopo viene raggiunto quando l’etf multifattoriale Invesco registra un sharpe ratio maggiore dell’indice azionario mondiale.

Questo significa i gestori dell’etf si preoccupano anche di limitare le perdite in caso di crollo o ritracciamento del mercato.

Insomma, un etf che ragiona come un fondo d’investimento, con il vantaggio di presentare costi di gestione molto più concorrenziali. L’Etf multifattoriale Invesco Quantitative Strategies ESG Global Equity Multi-Factor costa, infatti, 0,60% all’anno.
Certo un costo anche tre/quattro volte maggiore di un etf tradizionale. Ma sicuramente inferiore ai più comuni fondi d’investimento azionario!

Detto questo, ad oggi non siamo in grado di dire se conviene investire in questo etf Etf multifattoriale Invesco, in quanto è quotato su Borsa Italiana da pochi giorni. Non si dispone, quindi, di nessun dato passato per poter rapportare le performance ad un più comune etf azionario.

Non ci resta che tenerlo sotto controllo e verificare nel tempo se sarà in grado di mantenere le promesse!

Ti ricordiamo sempre, che al di là del singolo etf, l’investimento vincente si realizza quando è l’intero portafoglio ad essere ben strutturato.
Approfitta del corso GRATUITO investitore SMART per apprendere i segreti di una corretta gestione del portafoglio.

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.