ETF Invesco US Technology Sector UCITS ETF, un modo per investire nella tecnologia americana

ETF Invesco US Technology Sector UCITS ETF

Il comparto tecnologico americano è stato uno dei più performanti degli ultimi anni. Chi avesse investito in questo settore, non solo avrebbe avuto degli ottimi rendimenti in termini assoluti, ma avrebbe fatto meglio di un normale investimento sull’indice S&P500.

Per investire su questo settore una delle opzioni migliori è l’ETF Invesco US Technology Sector UCITS ETF.

Oggi andrò ad illustrarti le caratteristiche di questo ETF.

Investire nell’ETF Invesco US Technology Sector UCITS ETF: le caratteristiche.

L’ETF, come dice il nome, è esposto al 100% sulla tecnologia americana.

Al suo interno troviamo le primarie società tecnologiche come Alphabet, Citrix, Verisign, Broadcom, Facebook e moltissime altre.

L’ETF ha una dimensione di 388 milioni di euro, replica l’indice in modo sintetico ed è ad accumulazione. I costi sono piuttosto ridotti, solo lo 0,14%.

Ci sono quindi molti aspetti positivi, mentre l’unica controindicazione è la replica sintetica, che comunque è tranquillamente accettabile.

ETF Invesco US Technology Sector UCITS ETF, rendimento e confronto con il Nasdaq.

L’ETF in questione sotto molti aspetti può essere alternativo ad un ETF sul Nasdaq (e viceversa). Questo perché anche quest’ultimo indice ha una forte esposizione sulla tecnologia ed è sicuramente molto più noto.

Ci sono delle differenze tra i due ETF?

Beh, l’andamento di fondo è abbastanza simile, ma c’è un’importante differenza.

Infatti, l’ETF sulla tecnologia USA è esposto interamente a questo comparto, mentre il Nasdaq è maggiormente diversificato.

All’interno del Nasdaq il settore tech rappresenta circa il 50%. Ma sono settori importanti anche i consumer services (quasi 20%), l’Health Care (poco più del 10%), i finanziari e gli industriali (circa 7% a testa).

Questo vuol dire che quando la tecnologia fa molto bene, l’ETF Invesco US Technology Sector UCITS ETF tenderà a fare meglio di un ETF Nasdaq. Viceversa, se il comparto tecnologico va sotto pressione allora il Nasdaq ha qualche “paracadute”.

Negli ultimi anni, comunque, grazie al buon andamento del settore tecnologico l’ETF Invesco US Technology Sector UCITS ETF è riuscito a fare meglio dell’ETF Nasdaq:

ETF Invesco US Technology Sector UCITS ETF grafico

Conviene investire nell’etf Invesco US Technology Sector UCITS ETF?

In definitiva,  conviene investire nell’etf Invesco US Technology Sector UCITS ETF?

Per, sonalmente preferisco l’ETF sul Nasdaq, che consente una maggiore diversificazione. Non sono un amante dei settoriali puri, anche quando sono su un comparto che al momento sembra vincente, perché le cose possono cambiare rapidamente.

In ogni caso, se vuoi prendere un’esposizione completa sulla tecnologia questo è senz’altro un ottimo ETF. Però non eccedere con l’esposizione, possibilmente non oltre il 5% del tuo portafoglio totale.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.