Etf etici: conviene investire in modo socialmente responsabile?

i-migliori-etf-etici Gli etf etici sono una forma d’investimento dal grande valore sociale! La mission degli etf etici è sicuramente apprezzabile! Investire in questo “mondo” può aiutarti a mettere “la coscienza a posto” ma devi stare attento alle ripercussioni che potrebbero avere sul tuo capitale.

Ci siamo chiesti più volte se abbia senso investire in modo sostenibile. Abbiamo analizzato anche più nello specifico le caratteristiche degli etf esg o sostenibili, altro modo per indicare in buona sostanza gli etf etici.

Con questo articolo abbiamo deciso di essere ancora più concreti! Abbiamo selezionato i migliori etf etici in cui puoi scegliere di investire!

Etf etici: quali e quanti sono quotati su borsa italiana?

Sebbene oggi su borsa italiana siano sottoscrivibili solo una parte degli etf etici quotati sulle borse internazionali, la scelta non è per nulla limitata.

Ad oggi è possibile contare su borsa italiana ben 21 etf a carattere socialmente responsabile! Un numero non eccessivo ma sicuramente utile nel permettere una scelta oculata.

Per aiutarti nella selezione abbiamo pensato che non avrebbe senso richiamarli tutti. Avresti un quadro certamente completo ma la scelta diventerebbe una attività molto ardua.  Per questo abbiamo deciso di fare noi gran parte del lavoro e di riportarti i primi migliori 3 etf etici in funzione di due parametri:

  • Dimensione —-> masse gestite 
  • Performance —-> rendimenti

Etf etici: i 3 etf di “grandi”

Ti seguito i primi tre etf etici in ordine decrescente per masse gestite:

  1. UBS ETF (LU) MSCI World Socially Responsible UCITS ETF (USD) A-dis ISIN LU0629459743 -patrimonio gestito pari a 808 milioni  di Euro
  2. UBS ETF (LU) MSCI USA Socially Responsible UCITS ETF (USD) A-dis ISIN LU0629460089 – patrimonio gestito pari a 693 milioni di Euro
  3. UBS ETF (LU) MSCI EMU Socially Responsible UCITS ETF (EUR) A-dis ISIN LU0629460675 – patrimonio gestito pari a 559 milioni di Euro

Sicuramente ti è balzato all’occhio che si tratta di tre etf  emessi da “UBS”. Tale emittente è stato uno dei primi a sbarcare in Italia con gli etf sostenibili. Si tratta di etf quotati sulla nostra borsa almeno da 5 anni. E’ fisiologico che siano arrivati a gestire somme molto più alte rispetto agli etf della stessa categoria emessi dai concorrenti, la maggior parte dei quali sono quotati in Italia da circa un anno!

Il primo e l’ultimo etf sono diversificati internazionalmente. Replicano però indici differenti. Il secondo etf invece è più “concentrato” in quanto investe solo in società americane.

Etf etici: i 3 etf di performanti

In base alle performance i primi 3 etf etici sono i seguenti:

  1. BNP Paribas Easy MSCI KLD 400 US SRI UCITS ETF ISIN LU1659681669 rendimento ad un anno: 22,44%
  2. UBS ETF (LU) MSCI USA Socially Responsible UCITS ETF (USD) A-dis ISIN LU0629460089 rendimento ad un anno: 21,68%
  3. UBS ETF (LU) MSCI World Socially Responsible UCITS ETF (USD) A-dis ISIN LU0629459743 rendimento ad un anno: 16,05%

Tranne il primo, gli altri due etf sostenibili sono anche quelli che gestiscono masse maggiori. Il primo è invece emesso da BNP Paribas. Si stratta, per ora, dell’etf più performante della categoria. Tieni però presente che:

  • le masse gestite sono circa 75 milioni di euro. Quindi significativamente inferiori agli altri due etf
  • che investe in azioni americane e non internazionali (diversificazione limitata)

Etf etici battono gli etf word!

Effettivamente gli etf etici stanno registrano delle performance di tutto rispetto! Anzi, su base annuale i primi due etf etici più performanti hanno battuto il più comune etf word sul mercato azionario internazionale! Quello utilizzato per il confronto è Amundi MSCI World UCITS ETF – EUR (C)!

rendimento-etf-etici-vs-rendimento etf-word
rendimento-etf-etici-vs-rendimento etf-word

Etf etici: quotati su borsa italiana anche quelli ad accumulazione ma le masse gestite sono ancora limitate

Non ti sarà sfuggito che al momento i migliori etf etici sono a distribuzione dei dividendi. Se non hai esigenze particolari gli etf a distribuzione dovresti evitarli in quanto sono fiscalmente svantaggiosi!

Spesso si legge in giro, anche su articoli recenti, che su borsa italiana non sono quotati etf ad accumulazione. Notizia imprecisa!
Gli etf etici ad accumulazione sono quotati anche sul mercato italiano. Un etf etico ad accumulazione che merita attenzione è l’Amundi Index MSCI World SRI – UCITS ETF DR (C) ISIN LU1861134382.  E’ un etf etico con una diversificazione a livello internazionale ed ha costi di gestione contenuti e pari allo 0,18%.

Un altro etf etico dalle caratteristiche molto simili è Xtrackers ESG MSCI World UCITS ETF 1CI SIN IE00BZ02LR4

Si tratta di etf emessi da meno di un anno. Quindi con uno storico molto limitato. Tuttavia i rendimenti promettono molto bene! Sono stati molti simili all’etf word Amundi.

Al momento hanno anche dei volumi molto limitati e questo potrebbe creare qualche problemino di liquidità in caso di crisi finanziaria.

Tuttavia in un passato articolo abbiamo chiarito il legame che esiste tra masse gestite e liquidità degli etf. Ti consiglio di leggere in quanto ti chiarisce molti luoghi comuni sulla liquidità degli etf.

Etf etici: conviene investire?!

A quanto pare gli etf etici sembrano essere una buona forma integrativa d’investimento  Il termine “integrativo” non l’ho utilizzato a caso!

Questo tipo di investimento per sua natura punta su un numero ristretto di aziende e quindi, pur scegliendo un etf etico diversificato internazionalmente, concentra il proprio patrimonio in un “settore” ben preciso.
Per questo, l’investimento in etf etici dovrebbe essere ben ponderato, evitando di sceglierlo come fonte di investimento principale.

In alteri termini, può servire a diversificare ulteriormente il tuo portafoglio, ma non deve, ad esempio, essere utilizzato in alternativa ad un “comune etf word”.

Insomma, gli etf sostenibili nonostante ancora qualche criticità che richiede di operare con prudenza, nel tempo stanno acquisendo sempre più interesse.

Scopriamo ogni volta sempre qualche motivo in più per rimanere aggiornati e continuare la nostra analisi comparativa. Questo significa che ritorneremo nell’argomento anche in futuro.

Ricorda sempre però, che non è mai un singolo strumento finanziario a fare la differenza ma la corretta gestione del portafoglio nel suo insieme.

Ti consiglio di iscriverti al corso GRATUITO investitore SMART per scoprire i segreti di un investimento di successo!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.