fbpx

Ecco il segreto dell’investitore di successo…!!!

Vuoi diventare anche tu un investitore di successo? Allora riduci le perdite!!!

Questa risposta proprio non te la aspettavi, vero? Sii sincero, non solo questa risposta ti ha spiazzato, ma addirittura ti sembra “contraddittoria”!

“Prima mi chiedi se voglio diventare miliardario e poi mi rispondi che devo limitare le perdite!”. Sono sicuro che questa è la prima osservazione che faresti se mi avessi davanti!

Eppure per quanto paradossale sia, la riduzione delle perdite, e più in generale la gestione del rischio, è il segreto alla base del successo di qualsiasi investitore indipendentemente dal mercato in cui opera!

Giustamente, un investitore novizio, come te – e come lo ero io in passato – si domanda coerentemente con il proprio obiettivo di massimizzare i profitti quali siano gli strumenti finanziari che massimizzano il rendimento.

In realtà per quanto il tuo ragionamento possa sembrare opportuno, se investi seguendo esclusivamente questa logica finirai con leccarti ben presto le ferite!

Basterà una fisiologica discesa del mercato per vedere i tuoi rendimenti fluttuare come una nave alla deriva nel ben mezzo di una tempesta!

Eh si, è proprio così! Gli strumenti finanziari che esprimono il miglior potenziale in termini di rendimento sono quelli che subiscono maggiori perdite quando i mercati vanno male!

Questa è una delle leggi più dure che regolano il funzionamento del mercato! Se vuoi diventare un investitore di successo ti conviene appuntartela. E rileggila sempre prima di iniziare un investimento!

Probabilmente se sei un investitore che ama il rischio questa constatazione non ti preoccupa minimante!

Voglio però sottolinearti che il mercato è ingiusto! E sai perché?! Perché per recuperare una perdita è veramente faticoso, non solo dal punto di vista psicologico, ma anche matematico!

Questo schema vale più di mille parole.

Perdita 5%   –   % necessaria al recupero 5,26%
Perdita 10%   –   % necessaria al recupero 11,11%
Perdita 15%   –   % necessaria al recupero 17,65%Perdita 20%   –   % necessaria al recupero 25%
Perdita 30%   –   % necessaria al recupero 42,86%
Perdita 50%   –   % necessaria al recupero 100%
Perdita 75%   –   % necessaria al recupero 300%

 

Adesso dovrebbe esserti tutto più chiaro. Anche se ami il rischio ed hai un’ottima capacità di rimanere “impassibile” dinanzi alle perdite, sappi che questo non ti farà mai diventare un investitore di successo!

Dalla tabella puoi notare agevolmente come la ricrescita del tuo capitale dinanzi a perdite sostanziose deve essere “esageratamente” esponenziale per portare il tuo investimento almeno al suo valore nominale originario!

Se il tuo investimento realizza una perdita del 50%, sappi che per ripristinare il tuo portafoglio è necessario che successivamente il rendimento del capitale residuo sia del 100%!

Non ha senso quindi investire (tutto) il tuo capitale in uno strumento a performance elevata se poi, in caso di cadute del mercato, realizzerai una perdita così sostanziosa che sarà quasi impossibile recuperare totalmente!

Decisamente meglio investire in un investimento (o in una combinazione di essi) che sia capace di realizzare rendimenti più bassi ma costanti a fronte di perdite gestibili. Un rendimento “non brillante”, nel tempo può rendere la performance del tuo portafoglio meravigliosamente soddisfacente anche se durante l’investimento si sono presentati periodi di perdite (contenute).

Gli investitori professionali questo lo sanno bene! E quando valutano scelte di investimento scelgono gli investimenti sulla base del rischio che essi presentano in modo da tenere sempre sotto controllo le perdite che potranno verificarsi in futuro. Il rendimento è valutato solo successivamente e sempre rapportandolo al rischio.

In generale le scelte di investimento degli operatori di successo di basano sulla analisi delle seguenti componenti, che di seguito ti elenco in ordine di importanza:

  1. Costi
  2. Tempi
  3. Rischi
  4. Rendimento

Nei prossimi post analizzerò per te ogni singola componente. Ora voglio però che memorizzi questo elenco. Dimentica anche la disposizione delle prime tre voci, ma non scordarti mai che il “rendimento” è l’ultimo elemento!

Insisto su questo punto perché, come ormai hai ben capito, gli investitori novizi, o inconsapevolmente incoscienti, focalizzano quasi tutte le loro energie sulla componente rendimento, facendo dei danni enormi al proprio patrimonio. Che come vedremo in seguito è l’unica non gestibile dell’investitore. Riflettici!

Prima di salutarti è giusto che ti dica che l’errore di considerare focalizzarsi suolo sulle performance è indotto dalle numerose pubblicità “ingannevoli” che ruotano intorno al mercato finanziario.

Molti operatori senza scrupoli che guadagnano sulle somme da te investite presentano il mercato come un luogo in cui è facile arricchirsi!

Alla prossima….

Un pensiero riguardo “Ecco il segreto dell’investitore di successo…!!!

  • 6 maggio 2015 in 19:31
    Permalink

    Grande articolo.La tabella delle percentuali di performance necessarie a recuperare una perdita e’ fondamentale.
    Quindi stop loss e diversificazione.Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.