Dividendi Terna, cedole ancora in crescita nei prossimi anni

dividendi TernaTerna è una delle società italiane più interessanti per chi guarda al dividendo. Già lo scorso anno ti ho parlato del titolo Terna come uno dei più importanti in Italia per i dividend investors.

E dopo un anno vediamo che le cose continuano ad andare molto bene per questa società. Il dividendo Terna continua a crescere e con notevole probabilità lo farà anche nei prossimi anni.

Almeno questo è quanto emerge dopo la presentazione dei conti 2018 e del nuovo piano per gli anni 2019-2023.

Dividendi Terna, si prospettano nuovi aumenti delle cedole

Il management si aspetta un aumento dei ricavi fino a 2,7 miliardi di euro nel 2023 e l’EBITDA fino a 2 miliardi.  Questo vorrebbe dire una crescita annua composta del 4%. L’utile per azione, invece, dovrebbe crescere al ritmo del 3% annuo e attestarsi nel 2023 a 42 centesimi per azione.

A fronte di tutto questo, il management prevede nel piano un aumento del dividendo Terna del 7% annuo composto per gli anni dal 2019 al 2021. Quindi, nel 2022 e 2023 il dividendo sarà pari al 75% dell’utile, ma comunque con un livello minimo pari a quello del 2021.

Insomma, un piano molto ambizioso, soprattutto in termini di reddito per gli azionisti.

I dividendi Terna 2018 ammontano a 23,32 centesimi per azione, pari al 4,18% del prezzo di Borsa attuale. Già così, quindi, il dividendo è competitivo con il rendimento dei titoli obbligazionari, che è pari al 2,51% sul BTP decennale e molto meno sul decennale tedesco, francese e anche spagnolo.

Quindi già Terna parte con un rendimento superiore alle obbligazioni. A questo, si aggiunge una crescita attesa notevole che, progressivamente, dovrebbe arricchire ancora di più il rendimento.

Dividendi Terna ampiamente sostenibili

Il dividendo Terna, poi, sembra essere ampiamente sostenibile.

Infatti, se il piano troverà riscontro con la realtà, nel 2023 l’utile per azione sarà di 42 centesimi, mentre il dividendo, pari al 75%, si attesterebbe a poco più di 31 centesimi. Parliamo di un 35% in più rispetto ai livelli del dividendo 2018, ma comunque pari soltanto al 75% dell’utile.

Per sviluppare il suo piano strategico, la società prevede di investire ben 6,2 miliardi di euro solo a livello nazionale. Questi investimenti si concentreranno nello sviluppo della rete nazionale (3 miliardi di euro), in attività di digitalizzazione della rete e miglioramento dell’efficienza (2 miliardi ) e per accrescere sicurezza e stabilità della rete (1 miliardo).

Una parte minoritaria degli investimenti saranno poi destinati anche ai servizi relativi al mercato non regolamentato e al mercato internazionale.

Questi fondamentali hanno dato forza anche al titolo in Borsa. Questo è il grafico del titolo Terna degli ultimi anni:

dividendi Terna grafico

Terna dividendi e stabilità. Conclusioni.

Nel complesso, Terna è una società da sempre particolarmente interessante. Il piano strategico per i prossimi anni conferma la qualità dei fondamentali, la sostenibilità dei dividendi e la buona remunerazione per gli azionisti.

Detto questo, ci sono in circolazione anche società migliori per gli investitori. Tra queste, quelle che abbiamo all’interno del nostro servizio CRESCITA & RENDIMENTO, che in questi anni hanno abbinato stabilità e performance di notevole rilevanza.

Sebbene ora il servizio sia chiuso ai nuovi abbonati, iscriviti gratuitamente e senza impegno alla lista d’attesa di Crescita & Rendimento. In questo modo, sarai avvisato in anticipo appena il servizio riaprirà.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.