Conviene investire in azioni Tesla?

conviene investire in azioni Tesla

Le azioni Tesla sono uno dei casi di maggior successo degli ultimi anni. Tesla quotava circa 20 dollari a metà 2010 ed oggi, dopo 7 anni, il prezzo è di circa 312 dollari.

Dopo questo rialzo, conviene investire in azioni Tesla, oppure i prezzi hanno raggiunto livelli troppo elevati?

Beh, innanzitutto vediamo di cosa stiamo parlando e poi faremo delle riflessioni sulle valutazioni. Tesla può essere un’ottima opportunità, ma può nascondere anche dei rischi.

Conviene investire in azioni Tesla? Cosa c’è dietro questo titolo?

Tesla è una delle società più interessanti del momento. Fondata da Elon Musk, una delle menti più innovative del momento già cofondatore di Paypal e fondatore di altre importanti start-up, la società opera nel settore dei veicoli elettrici orientati al mercato di massa.

Sicuramente, questa tipologia di veicoli rappresenta una delle innovazioni più importanti. Un mercato dell’auto interamente elettrico permetterebbe grossi risparmi per i clienti in termini di carburante ed anche le prestazioni delle auto Tesla sono ormai competitive o addirittura migliori rispetto ai veicoli tradizionali.

Il primo veicolo prodotto dalla Tesla Motors è stata la Tesla Roadster. L’auto ha un’autonomia di 340 km, accelera da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi e raggiunge i 201 km/h. Per la prima volta è stato rivoluzionato il concetto di veicolo elettrico, che precedentemente era visto come qualcosa di lento, poco affidabile e con notevoli problemi per la ricarica.

Ora, non tutti i problemi sono stati risolti, però sicuramente Tesla ha permesso di fare molti passi avanti. Nel 2015 la società è stata nominata come azienda più innovativa al mondo da Forbes.

L’azienda è attualmente in pieno sviluppo. Le vendite del modello Roadster, veicolo ad alto prezzo, hanno finanziato lo sviluppo di altri modelli. Adesso la società produce anche la Model S, berlina di dimensioni minori, e il SUV Model X. Il fatturato ha superato quota 7 miliardi di dollari e le vendite non sono più solo in Nord America, ma anche in Europa e Asia.

Quindi è tutto oro ciò che luccica?

Non proprio. Nonostante questi buoni risultati sul fronte produttivo, la società produce ancora perdite enormi.

Infatti dal 2011 ad oggi, nonostante il fatturato sia passato da poco più di 200 milioni a 7 miliardi di dollari, la società ha prodotto perdite complessive per quasi 2,6 miliardi.

Insomma, per ora la società vive grazie ai finanziamenti dei venture capital, dal capitale raccolto con l’IPO e i successivi aumenti di capitale e la crescita del debito finanziario.

Date le condizioni, conviene investire in azioni Tesla?

Dunque, conviene investire in azioni Tesla date queste premesse?

Da un punto di vista dell’analisi classica la risposta è no. La società non produce utili, non produce cash flow e assorbe risorse agli azionisti.

Quindi perché investire in azioni Tesla?

Essenzialmente per il futuro. Gli investitori stanno anticipando l’affermazione dell’azienda nel settore delle auto elettriche come leader del settore.

Se l’auto elettrica sarà il nuovo standard, Tesla sarà sicuramente in prima fila. Anche se le altre società non staranno a guardare e i capitali a disposizione dei big dell’auto sono notevoli. Quindi questi potrebbero anche colmare il gap tecnologico con Tesla.

Senza considerare,  poi, che le altre aziende del settore hanno già una rete commerciale mondiale più diffusa. Aspetto non secondario per tutte le attività post-vendita e di assistenza.

Tutto questo, quindi, fa di Tesla una società sicuramente interessante e dalle grandi potenzialità. Ma è anche un titolo ad altissimo rischio, quindi se sei interessato investi solo una piccola parte del tuo portafoglio in Tesla. Attualmente il titolo è una vera scommessa, quindi non mettere più dell’1% del tuo capitale su questo titolo.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.