fbpx

Buffett: i ribassi creano opportunità d’investimento!

buffett investire con mercati in ribassoIn questo momento storico molti investitori  temono di entrare sul mercato azionario per la paura un imminente crollo!
L’aumento dell‘inflazione USA ben oltre le attese ha creato un pò di tensione sui mercati azionari. Gli operatori di mercato hanno paura di un possibule rialzo improvviso dei tassi d’interesse da parte della FED. Una preoccupazione che si è concretizzata sui mercati azionari, soprattutto quello americano, con movimenti laterali-ribassisti.
Cosa fare in questi casi? Rimanere alla porta ed attendere tempi migliori o anche in questa fase di incertezza è possibile trovare occasioni d’investimento?
La risposta ce l’ha fornita Buffett con i suoi ultimi movimenti in portafoglio. Vediamo cosa ha combinato negli ultimi mesi.

Le operazioni di Buffett negli ultimi mesi

Se le cose vanno male sui mercati, la prima cosa che pensi sia giusta da fare è chiudere o ridurre le posizioni! In linea di massima il discorso non fa una piega. Del resto, anche noi abbiamo chiuso qualche posizione in questi giorni sui nostri Portafogli Modello. Il motivo principale era quello di portare a casa i profitti su alcune posizioni che avevamo aperto da anni.
In realtà, non è stato nel nostro caso, ma a volte è necessario chiudere le posizioni anche quando sono in perdita, per evitare che piccole perdite si trasformino in grandi perdite e che possano in questo modo pregiudicare l’intero portafoglio!

Se da un lato è più che corretto chiudere posizioni in caso di mercati turbolenti o poco “chiari”, non è meno vero che si possano in questa fase creare comunque delle valide occasioni d’acquisto.
Buffett, che certamente non ha bisogno di ricevere consigli, ha fatto una  nuova “scommessa” puntando sulla compagnia di assicurazioni britannica Aon. Si trattata di  una multinazionale londinese quotata al NYSE. La holding di Buffett ha acquistato più di 4 milioni di azioni Aon, per un valore che è pari a 942,6 milioni di dollari alla fine del primo trimestre.

Da notare anche l’aumento della partecipazione nel colosso dei supermercati Kroger, la più grande catena di supermercati  USA per fatturato.

Buffett, invece, ha alleggerito l’esposizione al settore finanziario chiudendo alcune posizioni e riducendo le quote di partecipazione su altre.

Ristrutturazione dei portafogli

Come avrai capito, Buffett non è il tipo che si fa intimidire dalle prospettive e dalle ipotesi! E’ un investitore che ha creato un impero basandosi su una corretta gestione del portafoglio!
Non tutti possiamo essere Buffett! Anche perché spesso prende il controllo delle società in cui investe e le gestisce con la sua mente certamente non comune a tutti!

Dai suoi comportamenti possiamo trarre però certamente dei validi insegnamenti. Insegnamenti che abbiamo sfruttato anche noi dall’esperienza ormai più che decennale di investitori attivi sui mercati finanziari.

Esperienza che traduciamo tutta nelle scelte operative per la gestione del portafoglio Crescita&Rendimento. Un portafoglio di soli titoli azionari internazionali.

In quest’ultimo periodo non abbiamo chiuso nessuna posizione su questo portafoglio. In questa fase riteniamo che sia più opportuno “mantenere” piuttosto che accumulare o vendere. Anche se non escludiamo la possibilità di prendere qualche profitto se i mercati dovessero manifestare una maggiore debolezza.

Tuttavia, riteniamo che alcune società possano comunque far bene anche in questa fase di incertezza. Per questo alcuni titoli del portafoglio Crescita&Rendimento restano ancora in giudizio “buy”!

Oggi è l’ultimo giorno che hai per approfittare del mega sconto sul servizio Crescita&Rendimento! Cosa aspetti?

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.