fbpx

Azioni Tod’s, è ancora conveniente investire in questa azienda?

azioni Tod's

Le azioni Tod’s sono state per molti anni un buon investimento. La società è cresciuta ed ha pagato buoni dividendi ai suoi azionisti.

Tuttavia, negli ultimi anni investire in azioni Tod’s non ha certo dato dei buoni risultati agli investitori.

Oggi vedremo insieme le caratteristiche di questa società. Cercheremo di capire perché le azioni Tods sono scese molto in questi anni e quali sono le prospettive future come investimento.

Andiamo però per ordine, individuando cosa fa questa azienda.

Cosa fa Tod’s?

Tod’s è uno dei principali player mondiali del settore delle calzature, della pelletteria e dell’abbigliamento.

Sebbene la società affondi le sue radici all’inizio del ‘900, con la fondazione di una piccola fabbrica di scarpe da parte di Filippo Della Valle, è dagli anni ’70, con l’ingresso del nipote Diego, che la piccola fabbrica locale assume una dimensione prima nazionale, poi internazionale.

Oggi l’azienda ha 8 stabilimenti (6 per le calzature e 2 per la pelletteria) e si avvale della collaborazione di una rete di piccoli laboratori artigianali che preservano la qualità dei prodotti. Questo ultimi vengono poi portati in tutto il mondo tramite negozi a marchio proprio o primari distributori.

I marchi del gruppo sono Tod’s, Hogan, Fay e Roger Vivier.

Azioni Tod’s, un ottimo investimento per circa 14 anni

Chi ha creduto nell’azione Tod’s fin dall’IPO per oltre 14 anni ha avuto un ottimo rendimento.

Il titolo Tod’s, infatti, passò dal prezzo di debutto nel 2000 intorno a 33 euro fino a sopra 120 euro nel 2014. I prezzi dell’azione Tod’s qui indicati tengono conto degli eventuali aggiustamenti sul capitale nel tempo.

Il tutto senza dimenticare i dividendi, sempre molto buoni durante questo periodo.

Complessivamente, si tratta di un rendimento superiore al 10% annuo composto. Non male se si considera che in questo periodo abbiamo avuto le due grandi crisi del dopoguerra, quella tecnologica del 2000-2002 e quella finanziaria del 2008.

Inoltre, un rendimento superiore alla media delle azioni italiane del periodo.

Tuttavia, dal 2014 in avanti le cose sono andate tutt’altro che bene.

Le quotazioni Tod’s, infatti, hanno iniziato una fase discendente che ha riportato il prezzo addirittura sotto quello del 2000. Attualmente la società quota poco sopra i 28 euro.

Ecco di seguito il grafico Tods dell’andamento complessivo.

quotazioni Tods, azioni Tods, azione Tods, titolo tods
Tods azioni grafico

Se facciamo una velocissima analisi tecnica del titolo Tods, vediamo che il trend è decisamente ribassista. Nell’ultima discesa, le quotazioni Tods si sono riportate vicine a quelle del 2009. Per la precisione:

Tod’s Quotazione 2009 – minimo: 18,63 euro

Tod’s Quotazione 2020 – minimo: 20,98 euro

Insomma, è vero che le Borse nell’ultimo periodo sono andate male. Ma qui sembra che i problemi vengano da lontano.

Cosa è successo negli ultimi anni al titolo Tod’s?

Quotazioni Tod’s, le ragioni del calo in Borsa

Il calo in Borsa degli ultimi cinque/sei anni non è dovuto a qualche speculazione.

Il fatto è che i fondamentali del gruppo sono notevolmente peggiorati.

Infatti, se da un lato i marchi mantengono un certo appeal e, di fatto, i ricavi hanno tenuto nel tempo, lo stesso non si può dire dei margini e, di conseguenza, dei profitti.

Infatti mentre i ricavi del 2019 sono solo leggermente sotto quelli del 2013 e pari a 927 milioni di euro (anche se nel 2015 sfiorarono i 1.050 milioni), i profitti sono notevolmente scesi.

Ad esempio, il risultato operativo nel 2013 era pari a 193 milioni di euro. Da allora il calo è stato costante e nel 2018 è stato pari a poco più di 101 milioni. Anche gli utili netti sono passati da 134 milioni a 46 milioni. Praticamente un calo di un terzo!

Nel 2019 c’è stato un leggero miglioramento a livello operativo rispetto all’anno precedente. Ma siamo ancora molto lontani dai livelli inziali.

Dividendo Tod’s, un calo in linea con i risultati

La logica conseguenza è che anche il dividendo Tod’s è stato progressivamente ridotto.

Dal picco del 2014, quando il dividendo Tod’s era pari a 2,70 euro per azione, siamo arrivati ad un dividendo Tod’s 2018 di solo 1 euro per azione.

Per il 2020 (relativamente al bilancio 2019), il dividendo Tod’s è stato azzerato.

Insomma, gli investitori hanno visto scendere non solo il prezzo, ma anche la cedola, fino all’annullamento per quest’anno.

Le azioni Tod’s hanno fatto, negli ultimi anni, esattamente il contrario di quello che cerchiamo nelle aziende in cui suggeriamo di investire.

Noi cerchiamo azioni con dividendi magari non altissimi all’inizio, ma in continuo aumento.

E’ per questo che, anziché guardare azioni come Tod’s, ti consiglio di seguire le società che deteniamo all’interno di Crescita & Rendimento. Si tratta del nostro servizio 100% azionario che in questi anni ha realizzato spesso performance a doppia cifra.

Attualmente il servizio è chiuso a nuovi abbonati, ma ti suggerisco di iscriverti subito alla lista d’attesa. In questo modo sarai prontamente informato delle prossime riaperture e, nel frattempo, potrai ricevere importanti report su Borse e mercati.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.