Azioni Sanofi: conviene investire nel settore farmaceutico con Sanofi?

azioni Sanofi

Il settore farmaceutico è da sempre uno dei più importanti al mondo per volume di affari, margini e redditività.

In questo settore è possibile trovare sia piccole società senza ricavi ed impegnate esclusivamente nello sviluppo di un particolare farmaco, sia aziende come ad esempio Recordati che producono e commercializzano farmaci propri e di terzi con una forte presenza regionale.

Infine, ci sono le grandi multinazionali del farmaco. Società che sono presenti in tutto il mondo e con un portafoglio marchi/farmaci enorme.

Tra queste c’è sicuramente Sanofi, la più grande società francese del settore e una delle maggiori al mondo.

Sanofi azioni: fusioni e concentrazioni per creare uno dei maggiori player mondiali.

L’attuale Sanofi è nata nel 2004 come risultato della fuzione tra Sanofi-Synthélabo e Aventis.

La prima società era il risultato di un’altra fusione, quella delle divisioni farmaceutiche di L’Oreal e Elf Aquitaine.

A sua volta Aventis era il risultato di diverse fusioni e acquisizioni. Le società interessate erano francesi, tedesche, americane e inglesi.

Con l’unione di queste due società le azioni Sanofi Aventis presero il posto di quelle delle due singole società. Dal 2011 la denominazione è diventata Sanofi.

Attualmente la Sanofi è la più grande azienda farmaceutica d’Europa e la quarta al mondo dopo Pfizer, Bristol Myers e Glaxo.

Ma ora cerchiamo di capire quali vantaggi e svantaggi ti aspettano se decidi di comprare le Sanofi azioni!

Investire in azioni Sanofi: quali vantaggi?

Investire in azioni Sanofi vuol dire comprare azioni di una società consolidata. In questi anni l’azienda ha presentato ricavi e utili molto stabili e con poche sorprese.

Certo, i tassi di crescita sono bassi, ma questo è normale quando abbiamo di fronte un’azienda già di enormi dimensioni. Diciamo che è il prezzo da pagare per la maggiore stabilità.

Molto stabili anche i dividendi, che negli ultimi esercizi sono stati sempre aumentati leggermente anno dopo anno.

Il principale timore è che il trend del titolo è in discesa. Le azioni Sanofi, infatti, sono ai minimi degli ultimi cinque anni e il valore azioni Sanofi è lo stesso di metà 2012. Insomma, non proprio il massimo per un investitore. Ma forse questa può rappresentare anche un’opportunità ora.

Investire in azioni Sanofi: opportunità per il futuro?

La Sanofi sta cercando di crescere per linee esterne. A gennaio è stata completata infatti una grande acquisizione e cioè il gruppo Bioverativ, per un controvalore di 11,6 miliardi di dollari.

Bioverativ è una società americana che opera nel settore biotech delle terapie innovative. Un’operazione che segue quella di Genzyme avvenuta nel 2011 e costata al tempo ben 20 miliardi di dollari.

Insomma, la società sta cercando di crescere anche con acquisizioni e nel complesso presenta diversi elementi interessanti.

Un po’ come le società del nostro servizio Crescita & Rendimento, che però negli ultimi anni a differenza di Sanofi hanno remunerato molto bene gli investitori, compresi i nostri abbonati che sono stati ricompensati con profitti a doppia cifra.

Se volete scoprire il servizio, lo abbiamo riaperto proprio in questi giorni e solo per pochi nuovi abbonati. Approfittane subito.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.