Portafoglio Income cos’è e come costruirlo

Portafoglio Income cos'è e come costruirlo

Portafoglio Income cos’è e come costruirlo? Un Portafoglio Income è un portafoglio che punta non tanto alla crescita in conto capitale, bensì a ricevere delle cedole buone, rilevanti e possibilmente in crescita.

Questo è il concetto generale,  però oggi scenderemo nei dettagli e vedremo quali sono le sue caratteristiche e come costruirlo.

Le caratteristiche di un Portafoglio Income: per chi è adatto?

Un Portafoglio Income non è semplicemente un portafoglio che ha titoli con cedole elevate. Certo, questo è un punto di partenza. Se l’obiettivo è ottenere una buona rendita, non si può investire su titoli con dividendi/cedole bassi o nulli.

Però le cedole e soprattutto i dividendi debbono essere sostenibili. Questo è un punto estremamente importante.

Poiché un portafoglio di questo tipo non punta eccessivamente sulla crescita in conto capitale, non è adatto a tutti.

Un giovane che è in grado di accantonare regolarmente una quota di risparmio ed ha un obiettivo di lungo termine, farebbe bene a non puntare su un Portafoglio Income, ma su strategie che, appunto, prevedono la crescita del capitale. Meglio se il reinvestimento di cedole e dividendi è automatico.

Il  Portafoglio Income è invece particolarmente adatto per chi dal proprio portafoglio di investimento vuole ottenere una rendita integrativa da spendere poi nella propria quotidianità.

Mese dopo mese, trimestre dopo trimestre, anno dopo anno, si incassano dividendi e cedole e si spendono. Naturalmente si deve anche preservare il capitale.

Quindi si tratta di un portafoglio adatto a pensionati o a chi è vicino alla pensione. Oppure a chi ha già un bel capitale (magari a seguito di eredità o cessione di qualche immobile) e vuole ottenere un’integrazione ai propri redditi.

Ovviamente, poiché è importante anche preservare il capitale, il  Portafoglio Income non potrà detenere solo azioni. Al contrario, ci vorranno anche titoli obbligazionari capaci di garantire il rimborso del capitale a scadenza.

Come costruire un Portafoglio Income

Un Portafoglio Income dovrà avere un buon mix tra azioni e obbligazioni. Non c’è una regola ferrea nella ripartizione. Più azioni vorrà dire maggiore capacità di far aumentare la rendita nel tempo. Però il capitale sarà più volatile e sarà anche maggiore il rischio di preservare lo stesso.

Un buon punto di partenza può essere un 50% azioni e 50% obbligazioni.

Per quanto riguarda le obbligazioni, circa un 20% del portafoglio può essere investito in titoli a tasso variabile. In questo momento una delle migliori scelte in questo comparto sono i titoli inflation linked. Il restante 30% può essere investito in titoli di Paesi abbastanza solidi, ma che pagano un po’ di più rispetto al free-risk europeo. Titoli italiani e spagnoli in questo momento possono essere una buona opportunità.

Bisogna invece non eccedere nelle obbligazioni in valuta, perché a fronte di cedole magari più alte c’è poi il rischio cambio.

Sul fronte azionario, invece, occorre un buon mix tra titoli con cedole mediamente alte, ma con poche opportunità di crescita, ed altri che partono magari con un rendimento iniziale basso ma aumentano in modo consistente i propri diviendi.

Tra i primi titoli ci sono le classiche utilities. Tra i secondi, ci sono società ad esempio del settore dei beni di consumo o anche i grandi nomi della tecnologia.

Naturalmente si possono scegliere anche ETF invece di singoli titoli. In questo modo aumenta il grado di diversificazione.

Portafoglio Income: quale rendita e quali rischi?

Quanto si può ottenere oggi da un Portafoglio Income? In area euro il free risk tedesco è sotto l’1%. I BTP decennali rendono meno del 3%.

In generale, se oggi riesci ad ottenere una rendita pari al 3% del tuo capitale, con delle discrete opportunità di veder poi aumentare la rendita stessa è un buon risultato e puoi considerarti soddisfatto del tuo Portafoglio Income.

Ovviamente, nel tempo la rendita dipenderà molto dal livello dei tassi/rendimenti di mercato.

Ugugalmente, devi considerare che a livello di volatilità un Portafoglio Income risenterà molto dell’andamento dei tassi.

Se i tassi salgono, allora è probabile che le valutazioni dei titoli del Portafoglio Income ne risentiranno.

Portafoglio Income cos’è e come costruirlo: conclusioni

Se sei un investitore che vuole avere una rendita periodica, allora un Portafoglio Income è un must per te.

In questo post ti ho dato alcune basi su come costruirlo. Ovviamente, nel tempo la tua esperienza ti permetterà di affinare la costruzione, scegliendo la composizione che più si adatta alle tue esigenze.

In alternativa, puoi anche decidere di abbonarti al nostro servizio Trend e Strategie di Investimento, che tra i tre portafogli proposti contiene anche un Portafoglio Income, che in questi anni ha permesso a chi lo ha replicato di ottenere rendimenti davvero interessanti.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.