Piano d’accumulo: perché è un buon modo di investire

piano d'accumulo

Il piano d’accumulo è uno dei migliori modi per investire.

Se temi la volatilità, se hai paura di comprare un titolo e vederlo subito scendere, se sei indeciso, il piano d’accumulo è la migliore soluzione alle tue paure.

Oggi ti spiegherò cos’è un piano d’accumulo, come funziona e perché è molto semplice farlo. Alla fine, ti risulterà chiaro i grandi vantaggi di questo sistema di investimento.

Cos’è un piano d’accumulo

Come dice il nome, il piano d’accumulo – anche detto PAC (Piano di accumulo di capitale) – è un programma di investimento dove costantemente vengono investite delle somme.

Ad esempio, un piano che prevede ogni mese l’investimento di 500 euro su un ETF MSCI World è un PAC.

In questo caso, come funziona un piano d’accumulo? Semplice, ogni mese metterai i tuoi 500 euro sull’ETF indipendentemente dal prezzo. Non guarderai se il titolo sta salendo o scendendo, non guarderai se il trend è favorevole o meno, non guarderai se il mercato è sopravvalutato o sottovalutato. Semplicemente, alla scadenza prevista comprerai le tue quote dell’ETF MSCI World.

Questo sistema ha vantaggi e svantaggi, ma sicuramente i primi superano i secondi.

Infatti, il piano d’accumulo si basa sul fatto che viene totalmente eliminata la soggettività. No previsioni, no stime, no idee. Tutto si fa in modo meccanico.

Poiché l’emotività è spesso la principale nemica dell’investitore, già questo è un grande vantaggio.

Inoltre, il piano di accumulo sfrutta la tendenza di crescita a lungo termine del mercato azionario. Comprando ad un prezzo medio, la crescita dei mercati alla fine ti porterà ad avere un’elevata attesa di profitto.

Ancora, il vantaggio di un piano d’accumulo è che non necessita di avere subito grandi somme disponibili. L’importante è avere una disponibilità periodica per un periodo medio-lungo.

 Si può fare in autonomia un piano d’accumulo?

Il vero grande vantaggio è che il piano d’accumulo non richiede particolari conoscenze. Si può fare in completa autonomia.

Semplicemente, ogni mese vai in banca o, meglio, apri la tua piattaforma on-line e compri il titolo prescelto investendo la somma stabilita.

Facile, no?

Naturalmente, anche il piano d’accumulo non è perfetto. Ci sono chiaramente dei difetti, ma complessivamente sono molto piccoli.

Spesso investire direttamente l’intera somma porta ad un rendimento leggermente superiore rispetto agli acquisti periodici. Certo, c’è il rischio di maggior volatilità, ma il profitto potenziale è maggiore.

Inoltre, il piano d’accumulo è preferibile farlo su ETF diversificati che non su singoli titoli. La singola azione nel lungo termine potrebbe cambiare fondamentali. Molte società quotate falliscono, molte altre danno dei rendimenti miseri e inferiori alla media. Ce ne sono poi alcune, un numero ristretto, che nel lungo termine ottengono ottimi rendimenti e, di fatto, trainano l’indice. Se l’azione su cui fai il PAC è una di quelle meno redditizie, potresti sprecare i tuoi soldi.

Un ETF diversificato come l’MSCI World, avendo una grande diversificazione geografica e prevedendo meccanismi automatici di esclusione dei titoli meno performanti, è invece l’ideale se non vuoi avere troppi pensieri.

Naturalmente, se il PAC su singoli titoli viene invece fatto sulle azioni migliori, le potenzialità aumentano molto. Per scegliere i titoli migliori noi abbiamo il servizio Crescita & Rendimento, che in questi anni ha dato degli ottimi rendimenti. Attualmente il servizio è chiuso, ma puoi iniziare ad iscriverti alla nostra lista d’attesa, in modo da essere informato prontamente quando riapriremo le iscrizioni.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.