Investimenti redditizi: come far fruttare il proprio portafoglio

investimenti redditizi

L’obiettivo di tutti noi è quello di trovare investimenti redditizi e sicuramente questo è anche il tuo obiettivo.

Del resto, quando decidiamo di investire rinunciamo a spendere e “consumare” oggi dei soldi per poter avere una capacità di spesa e di consumo maggiore in futuro.

Per far questo, però, occorre appunto fare investimenti redditizi, cioè impieghi che possano far crescere il capitale nel tempo.

Molti pensano che trovare investimenti redditizi richieda grandi capacità, notizie riservate o il “colpaccio” della vita.

In realtà, però, tutto questo non serve.

Trovare investimenti redditizi: da dove partire?

Il punto di partenza per trovare investimenti con buone potenzialità di crescita è la scelta della classe di investimento.

E’ molto difficile vedere i propri soldi crescere se li teniamo in prodotti di liquidità come conti deposito o BOT. Questo perché il rendimento sia attuale che storico è molto basso. Se va bene, proteggiamo il capitale dall’inflazione.

Va già un po’ meglio con il mercato obbligazionario. Le obbligazioni a 10 o più anni hanno avuto storicamente un rendimento abbastanza interessante e comunque superiore all’inflazione. In questo caso, quindi, non solo si preserva il capitale, ma si riesce ad incrementare il proprio potere d’acquisto.

Comunque, la classe di investimento dove è più probabile trovare investimenti redditizi è l’azionario.

Perché tra le azioni è più facile trovare investimenti redditizi

L’indice MSCI World, cioè l’indice che racchiude al suo interno gran parte della capitalizzazione mondiale di Borsa, ha reso in euro negli ultimi 10 anni l’8,27%.

Questo vuol dire che se investi ogni anno per 30 anni 5.000 euro con rendimento dell’8,27%, alla fine avrai un capitale di 595.000 euro. Di questi, 150.000 euro sono i soldi investiti, mentre la differenza di 495.000 euro è l’incremento del capitale.

Questo è quello che intendo per investimento redditizio!

E’ chiaro, quindi, che sia più facile trovare buoni investimenti all’interno di questa classe di investimento.

Spesso, comunque, non è nemmeno necessario fare sforzi enormi. E’ possibile cogliere almeno in parte i benefici del mercato azionario anche con un normale ETF che replica un indice ben diversificato. Ti ho già fatto l’esempio dell’indice MSCI World, ma ce ne sono anche molti altri.

Poi, con un po’ più di impegno e di ricerca puoi costruire un portafoglio di ETF maggiormente diversificato o anche selezionare singoli titoli che abbiano potenzialità maggiori rispetto all’indice.

E se pensi di non avere le competenze per farlo da solo, niente paura, ci sono i nostri servizi Trend e Strategie di Investimento e Crescita e Rendimento che possono aiutarti.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.