fondi di fondi: cosa sono e come funzionano? Costi, rendimenti e performance!

fondi-di-fondi-cosa-sonoCosa sono i fondi di fondi? Molto probabilmente il termine “fondi comuni d’investimento” ti è familiare. Molto meno, o quasi per nulla, il concetto di “fondi di fondi”.

I fondi di fondi, come suggerisce lo stesso termine, sono dei fondi (comuni d’investimento) che invece di investire il patrimonio raccolto direttamente in asset finanziari (azioni, obbligazioni, derivati, ecc ecc..), lo investono in quote di altri fondi comuni.

Il gestore del fondo in cui hai deciso d’investire si limita quindi alla scelta e selezione di fondi comuni in cui investire il capitale raccolto.

Qual è il vantaggio di investire in fondi di fondi, anziché in un comune fondo d’investimento? 

I vantaggi di investire in fondi di fondi

I tipici vantaggi derivanti dall’investire in fondi di fondi sono:

  1. l’alto grado di diversificazione a livello geografico e settoriale 
  2. l’alto grado di diversificazione del rischio di gestione 
  3. migliore rendimenti

La scelta di elencare i vantaggi in questo ordine non è casuale. Senza dubbio frazionare il capitale raccolto in diverse quote di fondi d’investimento garantisce per definizione un alto grado di diversificazione dell’investimento. Inoltre la scelta di investire in diversi fondi d’investimento consente anche una diversificazione delle politiche d’investimento. Le sorti del tuo capitale non quindi legate alle scelte d’investimento di un unico gestore.

Ne deriva quindi che errori nelle strategie d’investimento da parte di un gestore sono mitigati dalle migliori scelte fatte dagli altri gestori di fondi in cui hai indirettamente investito il tuo capitale.

In teoria, i fondi di fondi dovrebbero garantire migliori performance di un tradizionale fondo comune. Questo perché, oltre ai vantaggi di cui sopra, il gestore del fondo primario, selezionerebbe soltanto i migliori fondi. Quei fondi che nel tempo si sono distinti per performance e capacità manageriali.

Fondi di fondi: normativa e funzionamento

I fondi di fondi per funzionare nel rispetto delle normative vigenti devono rispettare una serie di regole ben precise:

  • Il fondo primario può investire in altri fondi solo se la politica di gestione del fondo sottostante è compatibile con quella del fondo primario. Se decido di investire in un fondo azionario europeo in euro, chiaramente il fondo non può acquistare quote di altri fondi che investono in azioni internazionali, magari anche con esposizione al rischio cambio.
  • La percentuale di quote di altri fondi può raggiungere anche il 100% del valore del patrimonio, a condizione che si tratti di fondi armonizzati o di fondi aperti e che il patrimonio di questi non sia a sua volta investito in altri fondi in misura superiore al 10%.
  • Il patrimonio raccolto può essere investito anche in quote di fondi aperti non armonizzati entro un limite massimo del 30%. Tale limite è stato imposto a tutela degli investitori, che in caso contrario si troverebbero a sopportare un rischio più elevato, derivante dall’investimento in organismi non soggetti a controlli da parte dell’autorità di vigilanza.
  • Per garantire un buon livello di diversificazione è stabilito che non è possibile investire più del 20% del capitale raccolto in quote dello stesso fondo. Il massimo passa al 10% se si tratta di fondi non armonizzati.

Fondi di fondi: il problema dei costi

Stando a quanto detto finora. Investire in fondi di fondi non sembra una cattiva idea. Indubbiamente producono una serie di vantaggi rispetto ai “semplici” fondi comuni, e la normativa vigente è tale da garantire un buon livello di tutela per chi decide di investirci.

In realtà i fondi comuni soffrono di due “handicap” di non poco conto! Generalmente sono più costosi dei fondi tradizionali in quanto sono sottoposti ad una duplicazione dei costi.
Oltre ad essere remunerato il gestore del fondo primario (quello in cui hai deciso di investire) devono essere remunerati anche i gestori dei fondi di cui il tuo fondo detiene delle quote!

Se il fondo dei fondi, e i fondi sottostanti appartengono alla stessa società di gestione, sui fondi sottostanti non sono previsti costi di sottoscrizione o rimborso.
In generale, tuttavia, resta una categoria di fondi con costi superiore alla media.

Fondi di fondi: la poca trasparenza

Un altro problema dei fondi di fondi è sicuramente quello della trasparenza. Data la loro natura di “scatole cinesi”, si tratta spesso di realtà molto complesse da comprendere per l’investitore medio. 

La molteplicità di strategie d’investimento che caratterizzano i fondi di fondi, se da un lato, come hai visto prima, sono un’opportunità di diversificazione del rischio di gestione, dall’altro rendono difficile individuare un benchmark di riferimento.

I fondi di fondi quindi non sono obbligati a comunicare il benchmark. L’assenza di un mercato di riferimento, rende certamente più difficile valutarne l’efficienza.

Fondi di fondi: opinioni

I fondi di fondi presentano dei vantaggi, alcuni dei quali sono e perlopiù teorici. In media questa tipologia di fondi non registra rendimenti migliori rispetto a quelli tradizionali.

I vantaggi, quindi non sempre riscontrabili nella realtà, si scontrano con svantaggi certi ed oggettivi. I maggiori costi e la scarsa trasparenza sono infatti una realtà più volte documentata.

L’invito pertanto è di non farsi lusingare dai vantaggi e di scegliere forme di investimento più chiare e semplici!

Se vuoi imparare ad investire con successo in strumenti chiari e trasparenti iscriviti al nostro corso GRATUITO investitore smart!

Buon investimento!

2 pensieri riguardo “fondi di fondi: cosa sono e come funzionano? Costi, rendimenti e performance!

  • 30 luglio 2018 in 17:36
    Permalink

    I fondi di fondi sono riconoscibli da qualche sigla o acronimo? Grazie

  • 8 agosto 2018 in 10:00
    Permalink

    Ciao Gianna,
    ci scusiamo per il ritardo con cui rispondo alla tua domanda. Ci era scappato il messaggio!
    Purtroppo no!
    Lo puoi capire solo dal foglio informativo dove ad un certo punto puoi leggere “Il fondo XX investe in quote di OICR compatibili con la politica del fondo”.
    Se trovi questa frase nella sezione politiche di investimento allora è un “fondo di fondi”.
    a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.