Gli Etf Vanguard arriveranno in Italia a costi bassissimi: conviene investire?!

etf-Vanguard-conviene-investireEtf Vanguard presto in Italia!

Lo ha annunciato Simone Rosati, scelto da Vanguard come responsabile per lo sviluppo Italia.

Stando alle prime dichiarazioni di Rosati, i primi etf Vanguard dovrebbero sbarcare in Italia agli inizi della prossima primavera.

Ma chi è Vanguard? E perché sapere che presto arriveranno in Italia può essere per te e tutti i risparmiatori una bella notizia?! 

Scopriamolo insieme!

Vanguard: l’asset manager secondo solo a BlackRock!

La Vanguard, con la sua sede centrale a Malvern, in Pennsylvania (Usa), è stata fondata nel 1976 da John Bogle.

Bogle, è molto conosciuto negli ambienti finanziari internazionali per aver dato vita, nel 1970, al primo fondo indicizzato al mondo, precursore degli attuali etf!

La Vanguard, benché poco conosciuta in Italia (ancora per poco tempo) è  il secondo emittente al mondo di ETF, dopo Blackrock, per intenderci, la società che emette i più noti etf iShares.

La Vanguard attualmente gestisce masse per oltre 5 mila miliardi di dollari, appartenenti ad oltre 20 milioni di investitori in tutto il mondo. Il gruppo è specializzato in fondi comuni ed Etf basso costo, tuttavia offre anche una serie di servizi correlati, come consulenze finanziarie.

Come patrimonio gestito è seconda solo a BlackRock, la quale attualmente gestisce oltre 6 mila miliardi di dollari.

Nonostante le sue notevoli dimensioni, Vanguard, soffre una presenza ancora limitata in Europa. Attualmente gestisce nel vecchio continente, un patrimonio di soli circa 180 miliardi di dollari. Tuttavia, Thomas Merz, responsabile per la distribuzione europea, qualche tempo fa, aveva annunciato la volontà della società di conquistare il  mercato tedesco, francese e italiano.

Ad ottobre 2017, la società, è stata autorizzata a quotare gli Etf Vanguard europei alla Deutsche Börse. In Italia attualmente è autorizzata solo al collocamento della sicav irlandese del gruppo. Il prossimo passo dovrebbe essere la quotazione degli etf Vanguard su borsa italiana. Oggi gode anche di una discreta presenza in Francia.

Eft Vanguard su borsa italiana: quali vantaggi per te?

L’arrivo degli Etf Vanguard sul mercato italiano è sicuramente da cogliere come un’ottima notizia. La presenza di un altro emittente di etf non farà altro che aumentare la concorrenza con risvolti positivi in termini di riduzione dei costi di gestione e incremento dei prodotti più efficienti.

Al di là delle conseguenze positive che la presenza di un nuovo operatore potrà produrre sul mercato, c’è da considerare le caratteristiche proprie di questa società:

  • I costi di gestione, spesso i più bassi sul mercato e specializzazione nella creazione e gestione di prodotti di investimento passivi (in primis etf)
  • La Vanguard è di proprietà degli stessi fondi e la società non ha fine di lucro

Il vantaggio di sottoscrivere prodotti a “basso costo”, è fuori discussione. Una differenza anche non significativa tra i costi di gestione, con il trascorrere del tempo genera differenze di rendimento consistenti! Nei fogli informativi dei prodotti finanziari, è messo nero su bianco l’impatto dei costi di gestione sui rendimenti.
Purtroppo, sono rarissimi i casi in cui chi investe nel risparmio gestito, legge il corposo foglio informativo che il promotore/banca è obbligato a fornire.

Complessità dell’argomento trattato e fiducia nel promotore sono i due motivi principali che disincentivano la lettura di tale importantissimo documento!

Il secondo aspetto, meno percepibile,  suona come una vera e propria anomalia nel mondo finanziario.

Le società emittenti fondi/ETF sono società private con scopo di lucro. Per queste società, l’obiettivo primario è far “cassa” per far guadagnare i loro azionisti. Nel caso della Vanguard questa esigenza viene meno, con effetti positivi sui costi di gestione applicati.

Inoltre la Vanguard è posseduta dai fondi stessi. Quindi, se investi in un etf Vanguard, diventi al tempo stesso cliente e azionista della società. In questo modo viene a crearsi una convergenza di interessi tra gli investitori/azionisti e l’emittente.

In teoria questo “meccanismo” dovrebbe produrre solo vantaggi per te!

ETF Vangaurd: conviene investire?

Adesso è impossibile dare una risposta certa. Tuttavia, le premesse sembrano buone! Chiaramente non sarà sufficiente valutare i soli costi di gestione per poter ritenere gli etf Vanguard i migliori!
Sarà necessario considerare altri aspetti, come ad esempio lo spread denaro-lettera, il trekking error, ovvero la capacità dell’etf di replicare fedelmente l’indice, la liquidità dell’etf ecc. ecc.

C’è da considerare, inoltre, che il concetto di “migliore”, come spesso accade con diversi strumenti finanziari, è legato al tipo di strategia operativa che si intende adottare.

Ad esempio, se si prende in considerazione gli etf Vanguard oggi quotati sul mercato tedesco, si nota come, rispetto agli stessi etf emessi da società concorrenti, presentino degli spread denaro-lettera maggiori a fronte di costi di gestione minori.
Un etf Vanguard, con caratteristiche simili, sarà vincente per chi movimenta poco il portafoglio durante l’anno. Al contrario, è da scartare da chi attua una strategia del tipo “mordi e fuggi”. In questo caso l’etf rimarrà in portafoglio per periodi brevi, per cui sarà necessario dare maggior peso allo spread!

Quotazione Etf Vanguard su borsa Italiana: comunque vada sarà un successo!

Hai presente cosa è successo con l’arrivo di Illiad sul mercato telefonico?

Probabilmente non passerai mai al nuovo gestore, tuttavia è probabile che tu abbia beneficiato indirettamente del suo ingresso sul mercato italiano.

Attualmente tra gli operatori telefonici è in atto una vera e propria guerra commerciale! Le offerte all’ultimo giga si sprecano!

Probabilmente non assisteremo a scene di questo genere, ma è altamente probabile che gli attuali gestori come BlackRock, che dominano lo scenario italiano, dovranno inventarsi qualcosina per limitare la concorrenza.

E tu sei pronto a sfruttare questa occasione!?

Ridurre i costi è il primo passo per guadagnare! Nei nostri portafogli, se le altre considerazioni ce lo permettono, inseriamo sempre gli etf più economici.

Se gli etf Vanguard faranno al caso nostro e saranno più economici, progressivamente li sostituiremo con quelli attuali.

Se anche tu vuoi ottenere ottimi rendimenti e sostenere bassi costi di gestione, dai un’occhiata al nostro servizio Trend & Strategie!

Buon investimento!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.