Etf pir: creare un piano individuale di risparmio con gli etf!

etf-pir-quotati-su-borsa-italianaGli Etf Pir ti danno la possibilità di sottoscrivere un PIR (Piani individuali di risparmio) attraverso l’acquisto di un semplice etf risparmiando molto sui costi di gestione!

Ma prima di scoprire gli etf Pir in cui puoi investire ti ricordo velocemente cosa sono! Se è la prima volta che ti avvicini a questo argomento o semplicemente vuoi rispolverarti le idee, nell’articolo troverai link utili per approfondire l’argomento!

I Pir sono stati introdotti dalla Legge di Stabilità 2017, e rappresentano una forma di investimento a medio termine, con l’obiettivo di avvicinare il mondo finanziario a quello reale. La mission dei Pir è infatti quella di creare per le imprese italiane, con particolare attenzione verso quelle medio-piccole, una canale alternativo al finanziamento bancario.

Un fine certamente condivisibile e vantaggioso anche per gli investitori che otterrebbero una serie di benefici fiscali dalla sottoscrizione dei Pir.

Sin dalla comparsa sul mercato i piani individuali di risparmio hanno avuto un enorme successo. Nonostante i vantaggi apportati dai Pir ti invitiamo sempre alla calma e a considerare tutte le conseguenze cui vai incontro quando sottoscrivi un piano del genere.

Pir: due fattori fondamentali che devi tener presente prima di sottoscriverli!

In particolare modo sono due gli aspetti su cui ti abbiamo invitato a riflettere. L’idea di sottoscrivere prodotti fiscalmente vantaggiosi:

  • ti porta a trascurare l’effetto dei costi e commissioni che la tua banca applica ai PIR che sottoscrivi
  • ti fa trascurare uno dei capisaldi dell’investire bene: una adeguata diversificazione degli investimenti

Investire in PIR quindi non è di per sé sbagliato. Ma affinché si possa tradurre in un effettivo vantaggio anche per il tuo portafoglio non puoi e non devi trascurare le due osservazioni fatte prima.

Se non consideri questi due semplici e fondamentali fattori rischi di:

  • sottoscrivere prodotti costosi limitando drasticamente, fino ad annullare, gli effetti positivi dei benefici fiscali derivanti dai PIR
  • di concentrare geograficamente e settorialmente i tuoi investimenti con il rischio di minare la stabilità del tuo portafoglio e in presenza di pesanti crisi anche la sua integrità. Detto in altri termini crei un portafoglio il cui andamento assomiglia molto a quello di un percorso delle montagne russe e quando i mercati crolleranno pesantemente potresti non recuperare più il tuo capitale. Altro che vantaggio fiscale!

Etf Pir: investire in maniera low cost nei Pir!

La sottoscrizione di un etf pir è certamente l’alternativa intelligente ai costosi Pir promossi dalla tua banca o consulente finanziario.

I costi di gestione cui vai incontro sottoscrivendo un etf pir sono nettamente inferiori a quelli medi dei Pir bancari.

Etf Pir: quotati su borsa italiana

Nel corso degli anni l’offerta degli etf pir – di pari passo con la crescita della domanda – è andata sempre più ampliandosi. Su borsa italiana oggi sono quotati diversi Etf pir. L’emittente che attualmente offre sul mercato italiano il maggior numero di etf pir è Lyxor. Altri emittenti di etf pir sono: Ishares, Amundi, Invesco. Guardiamo insieme!

Lyxor Italia Bond PIR UCITS ETF – Isin LU1745467461

L’etf Lyxor Italia Bond PIR UCITS ETF investe in un portafoglio diversificato di obbligazioni in Euro di emittenti dell’Italia e di Paesi dell’Unione Europea (UE) o dello Spazio Economico Europeo (SEE). L’ETF investe in obbligazioni con una  Modified Duration molto bassa.  Per questo l’esposizione al rischio di rialzo dei tassi è molto limitata.  Il costo totale annuo (TER) è dello 0,49%.

Lyxor Italia Equity PIR (DR) UCITS ETF isin LU1605710802

L’etf Lyxor Italia Equity PIR (DR) UCITS ETF replica l’indice benchmark FTSE Italia PIR Large and Mid Cap Net Tax rappresentativo delle società a elevata e media capitalizzazione conformi alla normativa italiana sui PIR.  E’ a replica fisica ed ha un costo totale annuo (TER) dello 0,35%.

Lyxor FTSE Italia Mid Cap PIR UCITS ETF – Isin FR0011758085

L’etf Lyxor FTSE Italia Mid Cap PIR UCITS ETF , è PIR compliant ovvero esisteva già prima della nascita dei pir. Con l’avvento dei pir si è uniformato a tale normativa. Il suo obiettivo è replicare l’andamento dell’indice FTSE Italia Mid Cap Net Tax (rappresentativo delle principali 60 società italiane a media capitalizzazione quotate su Borsa Italiana e non inserite nell’indice FTSE MIB). Ha un costo totale annuo (TER) di 0,40%.

Amundi ETF FTSE Italia PIR UCITS ETF DR – isin  FR0013267846

L’etf AMUNDI ETF FTSE ITALIA PIR UCITS ETF DR replica l’indice FTSE Italia PIR Benchmark composto da società italiane a capitalizzazione medio alta. Ha un costo totale annuo (TER) di 0,35%.

Invesco Ita Pir Mul-Ass Port Ucits Etf isin IE00BF51JZ00

L’etf Invesco Italian PIR Multi-Asset Portfolio UCITS ETF è un etf multi-asset che mira a replicare la performance di un paniere di indici di riferimento, definito paniere di riferimento, che offre un’esposizione a varie classi di investimento. E’ da qualche giorno la notizia che questo etf pir su delibera del consiglio di Invesco Markets II plc è stato liquidato e delistato . Per cui da qualche settimana non è più sottoscrivibile. Gli azionisti che detengono quote saranno rimborsati.

IShares FTSE Italia Mid-Small Cap UCITS ETF – isin IE00BF5LJ058

L’etf iShares FTSE Italia Mid-Small Cap UCITS è un etf azionario che replica l’indice FTSE Italia Mid-Small Cap PIR Index. Ha un costo totale annuo (TER) di 0,33%.

Etf pir: ecco la condizione da rispettare per avere il beneficio fiscale

Se l’acquisto di un etf pir è cosa semplice, devi sapere che al fine di beneficiare del regime fiscale agevolato devi destinare le quote dell’ETF ad un Piano Individuale di Risparmio a lungo termine (PIR) attraverso l’apertura di un rapporto di custodia o amministrazione.

Per ottenere il beneficio fiscale devi quindi verificare preventivamente presso la tua banca la possibilità di aprire un deposito titoli che abbia questa caratteristiche e la stessa abbia la capacità di gestire le relative procedure fiscali. Se viene meno una delle due condizioni non potrai avvalerti delle agevolazioni PIR!

Tieni inoltre presente che con le novità pir 2019 (ultima legge di bilancio), le condizioni da rispettare affinché un piano di investimento sia qualificabile come Pir sono diventate ancora più stringenti!

Insomma, per dovere di cronaca e per una corretta informazione indipendente devi sapere che sulla carta è possibile realizzare un Pir anche con degli etf. Tuttavia le insidie sono tante e l’errore è dietro l’angolo!

Perché complicarti la vita? Prova il corso GRATUITO investitore SMART ed impara i segreti per investire in maniera semplice e con risultati migliori dei Pir!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.