ETF MSCI World: uno dei modi migliori per investire sul mercato azionario

ETF MSCI World

Con il termine investire in azioni si possono intendere molte cose. Si può investire su singoli titoli, su ETF diversificati, su singole aree geografiche o su singoli settori.

Il risultato di un investimento in azioni, quindi, dipende molto dalle scelte che si fanno. In che azioni si investe, come lo si fa, in che momento.

Tra le diverse scelte, una delle migliori è sicuramente investire in un ETF MSCI World. Oggi ti spiegherò perché questa è una delle migliori scelte che puoi fare.

ETF MSCI World: perché questo è una buona scelta di investimento

Investire in azioni è rischioso per natura. Come ho scritto prima, tutte le scelte come in che azioni investire, in che settore o quando si investe, sono determinanti per i risultati. Queste scelte comportano tutte dei rischi e possono essere giuste e sbagliate.

Con un ETF MSCI World, comunque, gran parte di questi rischi vengono mitigati. Ecco perché

  1. Diversificazione geografica: l’indice MSCI World detiene azioni di 23 Paesi sviluppati, coprendo in questo modo circa l’85% dell’intera capitalizzazione mondiale. I rischi legati a crisi di un singolo Paese, quindi, sono molto mitigati, direi quasi inesistenti.
  2. Diversificazione settoriale: tutti i principali settori sono presenti. Una crisi o una sottoperformance di uno specifico settore non avrà quindi un grande impatto.
  3. Diversificazione tra titoli: con oltre 1.600 costituenti, i problemi di un singolo titolo sono sostanzialmente irrilevanti. Pensa solo che il titolo attualmente con il maggior peso, cioè Apple, rappresenta solo il 2,34% dell’indice.
  4. Selezione dei titoli migliori: ad intervalli regolari l’indice viene ridefinito. I titoli che fanno meglio e quindi aumentano la capitalizzazione assumono progressivamente un peso maggiore, mentre quelli che fanno peggio perdono posizioni o scendono dall’indice.

Come puoi vedere, quindi, i vantaggi sono notevoli.

ETF MSCI World: diversificazione per difendersi dall’ignoranza.

Gran parte di questi vantaggi, come vedi, si riconducono alla diversificazione.

Warren Buffett dice che la diversificazione è la difesa contro l’ignoranza. Se uno conosce bene uno o più business, non ha motivo di diversificare, ma può concentrare i propri investimenti.

Il punto è che gran parte di noi è effettivamente ignorante. Non in senso dispregiativo, ma proprio nel senso che ignora le dinamiche delle varie società e dei vari business.

Spesso non è facile non essere ignoranti persino nel business dove si lavora direttamente o che si possiede, perché non è facile capire ed anticipare le dinamiche dei vari settori economici. Figuriamoci quando parliamo di società che non gestiamo noi o in cui non lavoriamo in posizioni di alto livello. Le informazioni che ci arrivano sono molte, ma non tutte e non sempre sono sufficienti per comprendere il futuro.

Ecco, quindi, che in questa situazione difendersi dall’ignoranza è fondamentale. L’indice MSCI World ci permette di farlo.

Quale è il miglior etf msci word in cui investire

Ok, ma detto tutto questo, come possiamo investire nell’indice MSCI World?

Niente di più facile. La miglior soluzione è tramite un ETF e su Borsa Italiana sono quotati diversi ETF che replicano l’indice MSCI World.

Considerate i diversi elementi che caratterizzano un ETF, il miglior ETF MSCI World è, dal mio punto di vista, lo Ishares Core MSCI World (ISIN: IE00B4L5Y983).

L’ETF in questione è ad accumulazione dei dividendi, il che è da preferire rispetto ad un ETF a distribuzione. Il costo totale del fondo è lo 0,20% annuo. Non il livello più basso, ma comunque un costo piuttosto contenuto. Del resto, ETF con costi più contenuti hanno una dimensione molto più ridotta. Invece lo Ishares Core MSCI World è l’ETF di maggior dimensione su questo indice, con un capitale investito di oltre 13 miliardi di euro.

Comunque, cosa importante, quando devi scegliere un ETF MSCI World non scegliere quelli che hanno la copertura in euro (a meno che non sia una tua precisa strategia di breve/medio termine, comunque sconsigliata).

Questo perché se vuoi replicare l’indice mondiale, devi accettare che gran parte delle aziende maggiori sono quotate in dollari e non ha senso nel lungo termine pagare un costo ulteriore per coprirsi dal cambio.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.