Etf Goldman Sachs: quotati su borsa italiana i primi etf!

etf goldman sachsGli Etf goldman sachs arrivano in Italia! E’ di appena qualche giorno fa la notizia, diffusa direttamente da Borsa italiana, della quotazione sul comparto etfplus dei primi 3 etf firmati goldman sachs asset management!

Insomma, anche goldman sachs da sempre “Re” del risparmio gestito, non ha potuto far nulla per contrastare la massiccia diffusione degli etf.
La strategia è chiara: “meglio amici che nemici“! E così dal 2015, anno in cui è stato quotato il primo etf goldman sachs negli USA, la banca d’affari è entrata ufficialmente nel mondo degli etf! A fine settembre di quest’anno gli etf goldman sachs sono entrati in Europa, da qualche giorno anche in Italia!

La grande banca d’affari ha capito che è meglio cavalcare l’onda del successo degli etf piuttosto che contrastarli! Siamo dal 2006 convinti sostenitori degli innumerevoli vantaggi di investire in etf.

La decisione di goldman sachs di entrare in questo comparto e di estendere anche all’Italia i suoi prodotti è un’ulteriore riprova di quanto sosteniamo da anni!!!

Ad oggi sono 1.251 il numero totale degli strumenti disponibili sul mercato ETFplus:

  • 1.033 ETF
  • 218 ETC/ETN.

Attualmente sono quotati sul ETFplus, etf per un valore record complessivo di 83,50 miliardi di Euro. Nel mese di ottobre è stato inoltre raggiunto un nuovo record: la raccolta complessiva mensile è infatti stata pari a 2,3 miliardi di Euro.

Nel 2019 è stato un anno proficuo per gli etf. ETFplus ha visto la quotazione di ben 201 nuovi ETF e l’ingresso sul mercato italiano degli etf goldman sachs e etf Vanguard!

Goldman sachs: con sofferenza…dal risparmio gestito agli etf…!

E’ inutile nascondercelo! Ai gestori del risparmio gestito, e quindi alla stessa goldman sachs, gli etf proprio non piacciono!
I gestori del risparmio da anni conducono una battaglia denigrante contro gli etf! Molti, ancora oggi, continuano ad evitarli come la peste! Altri, come goldman sachs, hanno invece capito che l’unica soluzione efficace è quella di sostenerli.
Il rischio per chi li evita è di perdere con il tempo una fetta crescente di risparmiatori! Possiamo presumere che il motivo per cui i gestori del risparmio non hanno mai visto di buon occhio gli etf sia dovuto alla bassa redditività di questi strumenti!
Eh sì, il mercato degli etf:

  • sta crescendo ininterrottamente e la forte concorrenza rende i costi di questi strumenti sempre più vantaggiosi
  • sono strumenti molto semplici nella logica di funzionamento per cui sono sono anche molto chiari e trasparenti

Queste due caratteristiche sono un indubbio vantaggio per te che sei un risparmiatore! Lo sono meno, invece, per i gestori del risparmio!
Senza muovere accuse, ma limitandoci ad osservare ciò che accade nella realtà, i prodotti del risparmio gestito, come i fondi comuni d’investimento, sono per loro natura più complessi e meno trasparenti.

I prodotti del risparmio gestito invece:

  • prevedono più soggetti da remunerare. Oltre alla società di gestione (compresi i gestori del portafoglio, ovvero coloro che decido come investire i tuoi risparmi), vi sono anche i collocatori, come banche e promotori finanziari, che devo ricevere il loro compenso per il lavoro svolto.
  • sono prodotti più complessi  e quindi anche meno trasparenti.
  • la loro complessità non li rende facilmente confrontabili anche per un occhio esperto

Questi tre fattori, come puoi facilmente intuire, incidono in maniera più o meno diretta sui costi dei prodotti gestiti. Il fatto che i prodotti siano complessi, consente ai gestori di poter “occultare” più facilmente almeno parte dei costi! Non ti è mai capitato di ricevere sul conto meno di quello che ti aspettavi?!
In passato, quando anch’io sfigatamente investivo in questi prodotti, mi capitava sempre!

Etf goldman sachs: ecco i primi 3 etf emessi da goldman sachs!

  • Il Goldman Sachs ActiveBeta® U.S. Large Cap Equity UCITS ETF (isin:IE00BJ5CNR11). Si tratta di un Etf azionario multifattoriale già lanciato con successo da Goldman Sachs sul mercato statunitense
  • il Goldman Sachs Access China Government Bond UCITS ETF (ISIN: IE00BJSBCS90). Si tratta di un etf che favorisce l’accesso al mercato obbligazionario cinese. E’ un etf dedicato agli investitori che intendono ottenere un’esposizione al mercato obbligazionario cinese
  • il Goldman Sachs ActiveBeta® Emerging Markets Equity UCITS ETF (ISIN: IE00BJ5CMD00). Si tratta di un etf che replica l’indice proprietario di GSAM, ovvero il Goldman Sachs ActiveBeta® Emerging Markets Equity Index.  L’obiettivo di questo etf è di investire nei paesi emergenti attraverso un paniere di società di alta qualità.

Come puoi ben vedere si tratta di etf specifici e non di comuni etf che replicano i più noti indici.

Conviene investire negli etf goldmana sachs?!

Per ora è presto dirlo! Non possiamo fare altro che seguirlo e vedere come si comportano nel tempo! In ogni caso si tratta di etf con caratteristiche particolari. Per cui il loro eventuale inserimento in portafoglio deve essere ben ponderato.

Goldman sachs punta sugli etf e tu…?

Loredana La Pace, country head Italy di GSAM, ha giustificato gli etf goldman sachs come un modo per accogliere le istanze di una clientela sempre più esigente verso una maggiore diversificazione. Gli Etf avranno una funzione complementare rispetto ai fondi comuni. L’idea è quella di costruire portafogli ottimizzati mixando prodotti attivi e passivi.

Questa è la versione ufficiale. Noi, invece, continuiamo a sostenere che il vero motivo di fondo è che gli etf sono un ottimo strumento di investimento. Starne fuori significa perdere masse di risparmiatori! Per la serie meglio guadagnare poco con strumenti a bassa redditività che perdere clienti.
E tu?

Sei ancora convinto che i fondi comuni siano ancora la forma di investimento migliore per te?! Qualora avessi cambiato idea, approfitta subito del corso GRATUITO investitore SMART per apprendere tutti i segreti per investire da vero professionista!

Buon investimento! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.