Due Etf assicurativi che potrebbero beneficiare dell’aumento dei tassi!

etf assicurativiL’aumento dei tassi d’interesse da parte della FED è sempre più incisivo. L’ultimo aumento di altri 75 punti base c’è stato il 27 luglio (attualmente il tasso di interesse di riferimento americano è del 2,50%). Strada che ha intrapreso anche la BCE e che sembra destinata a volerla percorrere con decisione anche nei prossimi mesi.
L’obiettivo dell’aumento dei tassi è cercare di riportare l’inflazione, ora decisamente troppo alta, attorno al livello obiettivo del 2%. L’aumento dei tassi generalmente tende a raffreddare l’economia in quanto rende il costo del denaro più caro.
Per questo, tendenzialmente, è una manovra che non piace agli investitori. Tuttavia, l’aumento dei tassi può essere favorevole per alcuni settori.
Un settore che potrebbe beneficare dell’aumento dei tassi è quello assicurativo. Abbiamo quindi selezionato due etf assicurativi su cui poter puntare!

Perché l’aumento dei tassi favorisce le compagnie assicurative?

I tassi di interesse persistentemente bassi nell’ultimo decennio hanno comportato delle difficoltà per la crescita del settore assicurativo in quanto tendenzialmente gli assicuratori investono il patrimonio raccolto in asset fixed-income, ovvero in titoli a reddito fisso. E quando i tassi sono bassi, chiaramente il rendimento dei titoli a tasso fisso è altrettanto basso. Al contrario, potrebbero trarre avantaggio dall’aumento dei tassi.

Il settore assicurativo è un settore importante per l’economia. L’anno scorso, il mercato assicurativo globale si attestava a circa 5,38 mila miliardi di dollari.

Due Etf assicurativi per beneficiare degli aumenti dei tassi

Abbiamo selezionato 2 etf assicurativi che potenzialmente nei prossimi anni potrebbero beneficiare degli aumenti dei tassi d’interesse.

Invesco European Insurance Sector UCITS ETF Acc – ISIN IE00B5MTXJ97

Il Lyxor STOXX Europe 600 Insurance UCITS ETF – è un etf che punta a replicare l’indice di riferimento STOXX Europe 600 Insurance Net Return EUR.
L’indice STOXX Europe 600 Insurance Net Return EUR è costituito dalle più grandi società nel settore Assicurativo in Europa.
Gli STOXX Europe 600 Supersectors sono calcolati dallo STOXX Europe 600, che comprende le 600 più grandi società Europee per capitalizzazione di mercato.

L’etf assicurativo della Invesco presenta, inoltre, le seguenti caratteristiche:

  • tipo di replica: sintetica
  • valuta di denominazione: euro
  • politica di gestione dei dividendi: accumulazione
  • costi: 0,30% annui

iShares STOXX Europe 600 Insurance UCITS ETF (DE)-ISIN DE000A0H08K7

L’etf Shares STOXX Europe 600 Insurance UCITS ETF (DE) è praticamente un clone dell’etf assicurativo della Invesco. La differenza sostanziale è nella politica di gestione dei dividendi. Questo etf assicurativo, a differenza dell’altro prevede, infatti, una distribuzione dei dividendi e non la capitalizzazione.

Altre caratteristiche sono:

  • tipo di replica: sintetica
  • valuta di denominazione: euro
  • politica di gestione dei dividendi: distribuzione
  • costi: 0,46% annui

Etf assicurativi: conclusioni

I due etf assicurativi presentati in questo articolo, potrebbe beneficiare di una politica monetaria restrittiva. Per questo potrebbe essere interessante monitorarli per valutare di prendere posizione.
Chiaramente, e non ci stancheremo mai di dirlo, la longevità di un investitore la fa la capacità di saper gestire l’intero portafoglio! Di saperlo strutturare anche in funzione del proprio orizzonte temporale e nel rispetto del principio della diversificazione.
Puoi approfondire questi ed altri concetti grazie al corso GRATUITO investitore SMART.

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.