Consigli di Borsa: li stai chiedendo alla persona giusta?

In Italia la cultura finanziaria è piuttosto bassa e sicuramente sarebbe necessaria una maggiore Educazione Finanziaria. Ma una cosa che mi lascia molto perplesso è il fatto che per i propri investimenti si chiedono consigli di Borsa e per investire alle persone sbagliate e i rischi di questa scelta sono notevoli.

A chi stai chiedendo consigli di Borsa?

Un recente sondaggio del Sole 24 Ore, rileva che solo il 20% delle famiglie ha una buona conoscenza dei diversi strumenti finanziari in cui è possibile investire e solo l’11% ha una conoscenza dei concetti di finanza ed economia più sofisticati.

Questo ha delle ripercussioni sulle decisioni di investimento.

Infatti, quando si tratta di investire solo il 28% chiede consiglio ad un professionista. Questo già è qualcosa, ma dipende chi è il professionista, perché se si tratta del classico bancario non è detto che abbia le competenze necessarie a fare una buona consulenza. Anche se ci si rivolge ai consulenti bancari più esperti o ai promotori finanziari, si ha di fronte un soggetto che può avere più competenze, ma non ha la necessaria indipendenza e ti porterà probabilmente a scegliere i prodotti della banca. Ci sarà poi, in questa percentuale, una parte che chiede supporto ad un consulente finanziario indipendente. Questo è molto meglio, ma credo che sia ancora una percentuale ridotta.

C’è poi un 11% che chiede consiglio agli esperti e la cosa è positiva se questi hanno la giusta indipendenza.

Un altro 24% opera da solo. Questo può essere positivo o negativo, dipende quali sono le fonti di informazione che si usano e la cultura finanziaria individuale.

La cosa più preoccupante, però, è che un 38% degli intervistati ricorre a consigli di borsa e di investimento di parenti o colleghi.

Che competenze hanno queste persone per darti suggerimenti? Come fanno a conoscere la tua situazione finanziaria e il tuo profilo di rischio?

Cerca consigli di Borsa dalle persone giuste

Io ti sconsiglio assolutamente di chiedere consigli di Borsa a parenti e colleghi. Seppure animate dalle migliori intenzioni e se anche queste persone dovessero avere delle competenze, non hanno la conoscenza delle tue caratteristiche personali, dei tuoi obiettivi, del tuo portafoglio. Certo, spesso sono consigli gratis, ma il gratis spesso fa rima con qualità limitata o attenzione minima.

In questo blog, fin dalla sua fondazione nel 2004, ho anche sempre suggerito di non fare troppo affidamento sui consigli dei consulenti bancari e dei promotori finanziari. Sono troppi i conflitti di interesse e per forza di cose debbono proporti un ventaglio limitato di prodotti.

La vera rivoluzione dell’ultimo decennio è che con internet ed una buona selezione delle fonti di informazione, puoi tranquillamente fare da solo ottenendo profitti migliori rispetto al 90-95% degli altri investitori. Naturalmente, a patto di costruirsi un’adeguata educazione finanziaria

Questo è proprio quello che ho fatto in questi anni. Con i miei articoli, i prodotti gratuiti e i prodotti premium, Educazione Finanziaria è diventata una fonte che ha dato molte soddisfazioni ai suoi lettori, sia in termini di aumento della cultura finanziaria e dell’educazione finanziaria, fino ad arrivare a veri e propri consigli di Borsa e di investimento.

Se anche tu vuoi trarre il massimo profitto da questa fonte di informazioni e diventare un investitore indipendente, il primo passo è quello di iscriverti al mio corso gratuito in 7 email INVESTITORE SMART. Se non lo hai ancora fatto, iscriviti subito!

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.