fbpx

Ti è mai capitato di perdere soldi con gli investimenti? Scopri i 3 motivi ed evitali!

perdere soldiFondamentalmente, le ragioni per le quali tante persone e quindi molto probabilmente anche tu, perdono soldi con gli investimenti si possono riassumere in tre gruppi. Vediamoli.

Perdere soldi con gli investimenti, motivo numero 1: Errori in fase di scelta.

Il mondo degli investimenti finanziari e’ caratterizzato dalla cosi’ detta “asimmetria informativa”.
In altre parole, chi sceglie gli strumenti finanziari dispone di conoscenze inferiori rispetto a coloro che producono e distribuiscono i prodotti della cosi’ detta industria del risparmio gestito.

Accade spessissimo, quindi, che i risparmiatori scelgano gli strumenti nei quali investire senza avere una chiara idea di quello che potrà accadere nelle varie situazioni di mercato.
Quando accadono gli eventi che loro non avevano previsto (perche’ il venditore si e’ guardato bene dall’indicarli, altrimenti non avrebbero mai investito) allora scatta un riflesso psicologico che li porta a fuggire da quell’investimento e di conseguenza a perdere soldi!

Quando l’investitore si rende conto, grazie ad un andamento negativo dei mercati, che i presupposti per i quali aveva investito in quel prodotto non sono veri, allora scatta la fuga dal prodotto facendo perdere soldi!

Di solito, pero’, alla fuga dal prodotto (cosa positiva) si associa la fuga dal mercato nel quale il prodotto investiva (cosa negativa) e questo avviene sempre nel periodo peggiore. I soldi “buttati” a causa del prodotto, ormai non si recuperano più, ma perdere soldi a causa del momentaneo andamento dei mercati, costituiscono un ulteriore sperpero di denaro non necessario!

Secondo la mia esperienza, questo meccanismo (con le sue mille sfaccettature) e’ alla base almeno dell’80% dello sperpero di risparmi degli investitori!

Perdere soldi con gli investimenti, motivo numero 2: Strategia assente o sbagliata.

Una volta eliminato/attenuato il problema precedente, rimangono tutti i problemi di carattere psicologico legati agli investimenti finanziari. Le teorie finanziarie classiche sostengono che i soggetti che operano nei mercati finanziari sono razionali e compiono scelte finalizzate a ricavare la massima
utilita’ possibile dai loro investimenti.

La realtà, invece, dimostra che le scelte finanziarie sono legate a tutta una serie di errori cognitivi e schemi mentali che inducono sempre a fare una scelta sub-ottimale che spesso ti fa perdere soldi!

La finanza comportamentale ha studiato a lungo questi fenomeni arrivando a definirli con molta precisione e ad accertarne ormai inconfutabilmente l’esistenza.

Il solo modo per attenuare l’impatto di questi fenomeni e’ definire una corretta strategia d’investimento la quale sia, oltre che corretta sul piano razionale, anche sostenibile sul piano psicologico.

Investire senza alcuna strategia porta il risparmiatore ad essere in balia dei propri errori mentali ed a compiere, inesorabilmente, sempre la scelta sub-ottimale.

Le teorie finanziarie classiche (legate ai concetti della cosi’ detta Moderna Teoria di Portafoglio) portano sovente ad impostare delle strategie che non sono psicologicamente sopportabili. Si pensi, ad esempio al concetto di “orizzonte temporale”, tanto caro ai venditori di prodotti di risparmio gestito.
Quanti sono i risparmiatori che sono realmente in grado di valutare i risultati del loro portafoglio finanziario nel corretto orizzonte temporale? Secondo la mia esperienza, ci sono, ma sono una minoranza.

Insistere sul concetto di orizzonte temporale, quando non e’ realmente compreso e condiviso dall’investitore, induce a creare strategie d’investimento non errate sul piano tecnico, ma insostenibili sul piano psicologico che porta alla fuga dal prodotto e dal mercato e tutto questo ti fa ancora una volta perdere soldi!

Quando si uniscono i problemi legati al punto 1, con l’assenza di strategia (o l’impostazione di una strategia non sopportabile psicologicamente) il disastro e’ garantito!

Perdere soldi con gli investimenti, motivo numero 3: Eventi imprevedibili (nella vita dell’investitore)

Ai punti precedenti si possono trovare soluzioni, capita, pero’, che nella vita degli investitori accadano degli eventi imprevisti (la perdita del posto di lavoro, problemi di salute, un lutto imprevisto, ecc.). Questi sono gli unici eventi per i quali e’ possibile perdere soldi senza commettere alcun errore. In tutti gli altri casi, la ragione per la quale si perdono soldi negli investimenti finanziari non e’ mai legata all’andamento dei mercati finanziari, ma ad errori degli investitori. Nella maggior parte dei casi si tratta di errori indotti.

Perdere soldi con gli investimenti: scopri come evitarlo per sempre!

Una buona regola per evitare di cadere nei molti errori che abbiamo sintetizzato nel punto 1 e’ di rifiutare qualunque proposta provenga da un soggetto che ha interesse a vendere prodotti finanziari.

Sebbene esista una remota possibilita’ che la proposta che viene sottoposta sia valida, il fatto stesso di aderire ad una proposta che non e’ frutto di una specifica analisi dell’investitore, crea i presupposti affinche’ quell’investimento non sia vissuto in maniera del tutto consapevole.

In altre parole, e’ necessario che l’investitore scelga direttamente gli strumenti nei quali investire invece di essere scelto dai troppi soggetti appartenenti all’esercito dei venditori di prodotti finanziari.

La maggior parte degli investitori non si sente sufficientemente preparato per fare scelte di questo tipo. Ha sempre il sospetto di perdere opportunità ma ciò che poi effettivamente perde sono i soldi!

Si tratta, credetemi, di un sospetto sbagliato.
Nella maggioranza dei casi , e’ molto meglio perdere ipotetiche opportunita’ piuttosto che trovare fregature molto piu’ reali e concrete che ti portano a perdere soldi.
In altre parole, molto meglio usare strumenti estremamente semplici (come i titoli di stato o i buoni postali fruttiferi), piuttosto che lanciarsi in prodotti ipoteticamente piu’ vantaggiosi ma che si trasformano, nella grande maggioranza dei casi, in boomerang.

Per utilizzare strumenti finanziari diversi da quelli piu’ semplici, e’ indispensabile avere in proprio le conoscenze di base necessarie. Non bisogna essere necessariamente squali della finanza, basta avere la pazienza di studiarsi alcuni elementi di base per poter fare scelte consapevoli.

Da oggi puoi farlo iscrivendoti al corso gratuito di Educazione Finanziaria “Investitore Smart

Buon investimento!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.