fbpx

Investire a lungo termine: molti lo dicono, pochi lo fanno

Ci sono moltissimi investitori che dichiarano di investire a lungo termine. Molti altri dichiarano di essere pazienti perché investono per i dividendi e, quindi, non si preoccupano delle variazioni dei prezzi.

Ma sai una cosa? Il fatto è che questi sono spesso dei buoni propositi, che restano validi finché le cose vanno bene. Ma quando la situazione peggiora, l’emotività prende il sopravvento.

Investire a lungo termine: lo fanno tutti finché i mercati non iniziano a scendere

Quando i mercati azionari terminano la fase rialzista e un nuovo Mercato Orso inizia e si sviluppa, molti di coloro che vogliono investire a lungo termine iniziano a farsi prendere dal panico e a cambiare idea. Nei Mercati Orso più brutali, le correzioni possono essere anche nell’ordine del 30-50%. Se un investitore emotivo ha aumentato troppo la sua allocazione azionaria rispetto al suo grado di rischio, diventa difficile reggere alla pressione psicologica.

Come ci si può difendere quando le cose peggiorano?

Ci sono alcuni accorgimenti che possono aituarti a fronteggiare le fasi negative dei mercati azionari:

  1. Metti un po’ di metalli preziosi nel tuo portafoglio. Nel lungo termine, i metalli preziosi come l’oro o l’argento sono destinati a fare peggio dell’azionario, tuttavia il loro pregio è che sono abbastanza decorrelati e quindi quando le azioni scendono spesso i metalli preziosi salgono, riducendo quindi le oscillazioni complessive del portafoglio
  2. puoi usare dei semplici sistemi di trend-following come ad esempio una media mobile a 200 giorni. Spesso questi indicatori possono dare dei falsi segnali, riducendo i profitti complessivi. Tuttavia, permettono anche di limitare le discese più dolorose.
  3. Un po’ di obbligazioni non guastano. Anche le obbligazioni a lungo termine rendono meno delle azioni e non sono poi così decorrelate come i metalli preziosi. Ma i bond sono anche normalmente poco volatili e quindi stabilizzano il portafoglio.

Il punto fondamentale è che nessuno sa quando le fasi rialziste sono esaurite e un nuovo ribasso è all’orizzonte.

Oggi abbiamo avuto una forte correzione iniziata nella seconda metà del 2015 che però su diversi mercati è stata per lo più recuperata. Io credo anche che nuovi rialzi siano possibili e addirittura probabili.

Comunque, sul mercato USA, il più importante del mondo, siamo in Mercato Toro da oltre 6 anni e quindi iniziare a mettere in campo qualche precauzione e protezione non è poi così sbagliato.

Ad esempio, nel nostro servizio premium TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO ho da tempo suggerito di investire una quota in metalli preziosi e ho inserito una buona scorta di obbligazioni e liquidità.

Con l’ausilio delle medie mobili, poi, puoi ridurre l’esposizione azionaria quando il trend è negativo.

Con questi accorgimenti, investire a lungo termine sarà più facile, meno stressante e più profittevole.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.