fbpx

Investimenti sicuri, esistono davvero?

investimenti sicuri

In questi giorni di tensione finanziaria, dopo il ribasso più veloce e fulmineo della storia, probabilmente ti starai chiedendo se esistono degli investimenti sicuri.

E’ abbastanza normale. Quando le cose vanno bene tutti cercano investimenti redditizi. Quando le cose peggiorano, però, si cerca la sicurezza. Del resto, trovare investimenti sicuri e redditizi non è proprio così facile.

Oggi ti spiegherò quali siano le alternative che ha oggi un investitore.

Investimenti sicuri a breve termine, liquidità e obbligazioni

Quando si cercano investimenti sicuri a breve termine, obbligazioni e liquidità sono le prime cose a cui si pensa.

  • Obbligazioni e Titoli di stato: purtroppo sono passati i tempi in cui bastava investire in titoli di stato per ottenere grossi rendimenti senza correre troppi rischi.
    Si potrebbe infatti pensare che, a differenza del mercato azionario, quello obbligazionario non presenti particolari insidie.
    Mi dispiace farti sapere che anche con le obbligazioni vi sono diversi rischi che si corrono al giorno d’oggi. Il primo tra tutti è il rischio emittente, ossia il rischio di perdere l’intero investimento se la società o lo stato emittente fallisce.
    Vi è poi il rischio legato ai tassi di interesse. Un aumento dei tassi provocherebbe un abbassamento del valore di mercato. Quindi se si vuole liquidare velocemente l’investimento, c’è il rischio di subire una perdita. Oppure, essere obbligati ad attendere la scadenza (sopportando però il rischio emittente).
  • Liquidità e Conti deposito: tenere i soldi liquidi sul conto corrente oggi non è affatto privo di rischi.
    A seconda della somma di cui disponi, occorrerà tenere presente alcuni rischi che puoi correre.
    Se infatti disponi di più di centomila euro, devi sapere che sull’eccedenza rispetto a questa somma sarai soggetto ad un possibile “Bail In” (normativa che impone che possano essere utilizzate appunto le eccedenze presenti sul conto corrente dei correntisti in caso di dissesto della banca, proprio per salvarla).
    Nel conteggio del limite dei centomila euro concorrono anche le somme vincolate.
    Naturalmente, poi, in questo caso c’è il rendimento che è davvero minimo o addirittura nullo. Detto questo, per un parcheggio di somme di denaro di pochi mesi è comunque un’opzione. Ma non si può parlare di vero e proprio investimento.

Investimenti sicuri e redditizi le azioni e i fondi lo sono?

  • Fondi comuni: a seconda che siano fondi azionari o obbligazionari, sono soggetti alla volatilità di mercato, come purtroppo si saranno accorti numerosi risparmiatori in queste ultime settimane.
    In più, i fondi comuni presentano costi commissionali elevati che pagherai anche nelle fasi ribassiste dei mercati. Pertanto, oltre alla perdita dovrai aggiungere anche tali commissioni (restando ottimisti le commissioni possono essere il 2% sugli azionari).
    Queste spese possono essere commissioni di performance  e di gestione, che vanno al gestore per le spese varie del fondo, e commissioni di ingresso per il collocatore. A volte le commissioni di ingresso ti vengono “risparmiate”, ma il costo resta comunque troppo elevato. In general, fondi di investimento sicuri in senso assoluto non esistono.
  • Azioni: seppur siano lo strumento finanziario in grado di far crescere maggiormente il tuo patrimonio nel tempo, sono soggette ai rischi di oscillazione delle quotazioni. Pertanto se non si è adeguatamente preparati, o quantomeno seguiti da chi lo è,  si rischiano perdite elevate. Di questo ti parlerò più avanti.
  • Derivati ed altri strumenti strutturati: ti consiglio di stare lontano da questi strumenti perché veramente complicati da capire a fondo, anche per gli addetti ai lavori. I rischi di perdere cifre considerevoli o l’intero investimento è alto. Sugli strumenti derivati più accessibili come i certificate o opzioni binarie, beh, considera che è quasi sempre l’emittente o il market maker a guadagnarci.

Investimento sicuro, l’unica vera alternativa?

  • Basta, non ne posso più, metto tutto sotto al materassoo! Quante volte avrai sentito dire questa frase? Magari dopo aver letto queste righe lo pensi anche tu. Ma ho un’altra brutta notizia da darti. Oltre al rischio di subire dei furti, esiste un fenomeno chiamato inflazione, che porta il denaro a svalutarsi nel tempo. Certo, negli ultimi anni questo fenomeno è stato meno presente, ma comunque lentamente un’erosione c’è stata. E con tutta la liquidità che arriverà ora, non è escluso che questo fenomeno tornerà.
    Cosa significa? Che se oggi hai centomila euro e li lasci fermi senza farci niente, tra 10 anni con la stessa somma potrai comprarci meno cose. In poche parole, è diminuito il tuo potere di acquisto.
    E’ per questo che il denaro va sempre, almeno in buona parte,  investito.

Ti starai quindi chiedendo come fare a muoverti in questa jungla pericolosa?

Investimenti sicuri oggi? Il mercato azionario a lungo termine.

La verità è che non esiste un asset privo di rischio.

Esiste però un’ottica diversa di vedere le cose. E con quest’ottica, allora il rischio di perdere i propri soldi è davvero minimo.

Il punto di partenza è prendere atto che investimenti redditizi a breve termine non esistono. Quindi occorre cambiare ottica.

Infatti, se hai un’ottica di lungo termine, il mercato azionario offre la possibilità di guadagni importanti con rischio quasi nullo di perdere soldi.

Infatti, su un orizzonte di 10 anni le azioni hanno praticamente sempre dato un rendimento positivo. A patto, ovviamente, di investire con un’adeguata diversificazione.

Se a questo uniamo l’impiego degli ETF, che sono uno strumento efficiente e a basso costo per investire in azioni.

Questo è uno dei migliori consigli di Borsa che posso darti. Anche in questi tempi molto volatili. Inoltre, ti invito anche ad iscriverti al nostro cosrso gratuito Investitore Smart.

Buon investimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.