Investire in Borsa

Azioni snapchat: un’analisi approfondita per valutarne la convenienza!

azioni snapchat

Le azioni snapchat sono un argomento già affrontato. Prima di proseguire nella lettura ti consiglio di leggere quanto scritto in precedenza.

Qualche settimana fa sono uscite le prime trimestrali. Ci sembra opportuno rifare qualche considerazione sulla base di qualche dato più recente. 

Titolo Snap: le prime trimestrali fanno rabbrividire anche il fantasmino!

L’11 Maggio a causa dei primi dati sull’andamento della società Snap inc., il titolo snap ha registrato un tonfo spaventoso.

Il valore delle azioni Snapchat è passato dal picco massimo di oltre 27 dollari, raggiunto il giorno successivo all’IPO, ad un valore di circa 18 dollari ad azione!

Così nel giro di pochi mesi le azioni snapchat hanno registrato una caduta di quasi il 30%.  Il titolo ha raggiunto così il valore più basso dal giorno della quotazione in borsa.

In realtà, anche se quotazioni così basse nella breve storia di Snapchat non erano state mai registrare, già in due episodi precedenti, a metà marzo e a metà aprile, il titolo era sceso al di sotto della sogna di 20 dollari ad azione.

grafico azioni snapchat

grafico azione snapchat

Come dire a qualcuno era già venuto il dubbio che la società poi non valesse così tanto! A darne conferma sono stati i dati di bilancio sul primo trimestre.

Nel primo trimestre la società Snap inc. ha perso più di 2 miliardi di dollari. In realtà molti analisti ritengono che questa perdita così sostanziosa sia frutto anche della costosa IPO e ai premi in azioni dai dipendenti.

Spiegel (uno dei fondatori della società Snap inc.) ha messo in saccoccia bel 550 milioni di dollari. Parte di questa perdita sarebbe quindi da attribuire a costi di natura “straordinaria” che non dovrebbero più presentarsi.

Quello che invece preoccupa sono le perdite ordinarie/operative che su base annua sono passate da circa 93 milioni a 188 milioni.

Una crescita dei costi aspettata ma non scontata. Gli analisti avevano ipotizzato una crescita delle perdite operative che non andasse oltre i 180 milioni di dollari.

Non va meglio sul fronte dei ricavi. Benché in crescita sono sotto le attese è pari a 149 milioni di dollari.

Azioni Snapchat: il problema dei “pochi” clienti attivi!

Da quando nel 2011 Snap inc. ha iniziato l’attività non ha mai chiuso un anno in attivo. Il dato è preoccupante ma non allarmante.   

Per società di questo genere è piuttosto “normale” essere in perdita nei primi anni di attività. Anche Facebook prima di arrivare a quota 154 dollari ad azione ha vissuto momenti non brillanti.

Il futuro di queste società dipende soprattutto dalla capacità di aumentare il numero di utenti attivi.

Tra il 2015 e 2016 i dati sono stati entusiasmanti: il numero degli utenti attivi nel periodo considerato è cresciuto del 48%.

Se Snap inc. riuscisse a mantenere questi ritmi nel giro di un anno dovrebbe superare quota 230 milioni di utenti attivi.

Gli stessi fondatori hanno invitato gli acquirenti delle azioni snap a focalizzarsi sui ritmi di crescita piuttosto che sulle attuali condizioni finanziarie della società.

La partita a quanto apre si gioca tutta attorno alla capacità di Snap inc. di accrescere il numero di utenti attivi nel più breve tempo possibile.

Il problema che per quanto si possa avere fiducia nei confronti dei fondatori della società, Snapchat è estremamente attaccabile e può essere copiato dai concorrenti.

Snap inc. e facebook: una sfida all’ultimo utente!

Mark Zuckerberg, il CEO di Facebook, a quanto pare è perfettamente consapevole della vulnerabilità di Snapchat.

Nel 2013 aveva provato ad acquisire Snapchat per 3 miliardi di dollari. Spiegel rifiutò l’offerta!

Da allora, Facebook le ha provate tutte per impedire a Snap inc. di consolidare la sua base di utenti.

Zuckerberg, dopo i primi tentativi non andati a buon fine con nuove app, si è concentrato sui suoi cavalli di battaglia inserendo al loro interno funzioni identiche a quelle di Snapchat.

Il Ceo di Facebook ha ricevuto parecchie critiche per il suo “criminale” intento, ma la strategia ha comunque funzionato. Instagram ha già più di 300 milioni di utenti attivi quasi il doppio di quelli che attualmente utilizzano Snapchat.

Quotazioni azioni Snapchat: Il futuro dipenderà dalla diversificazione dei servizi

Spiegel è consapevole della minaccia facebook.  Per questo ha in mente un piano di diversificazione dell’offerta. L’intento è affiancare a Snapchat altri prodotti.

Il progetto degli occhiali da sole Spectales con videocamera incorporata per registrare e pubblicare video sembra stia riscuotendo grande interesse.

Secondo alcune indiscrezioni Snap inc., è anche al lavoro su un mini-drone  per fare riprese e foto dall’alto.

In realtà una piccola start-up italiana sembra che già stia lavorando al progetto con una certo successo. Il progetto non sembra quindi così originale ed innovativo!

Saranno gli occhiali con fotocamera integrata, i mini-dorni o qualcos’altro, ma sta di certo che Spigel è consapevole che il futuro della sua Snap inc. non potrà basarsi solo su Snapchat! 

..Allora…conviene comprare azioni snapchat? 

A questo punto non credo sia necessario aggiungere altro. Credo che sulla base di quanto appreso fino ad ora credo tu sia in grado di capire se convenga veramente compare azioni snapchat. 

Se credi nelle capacità di Spiegel e company punta pure sulle azioni snapchat. Ma devi essere consapevole che se la società non decollerà con qualche altro progetto il futuro non sarà di certo roseo!

In ogni caso sarebbe opportuno entrare su prezzi più convenienti. Nonostante le quotazioni del titolo Snap dopo l’iniziale forte rialzo si siano contratte, risentono comunque dell’euforia che in questo periodo contraddistingue il mercato tecnologico americano!L’ottima fase del mercato azionario americano ha inciso favorevolmente sul lancio dell’IPO. Se si confronta il prezzo di lancio sul mercato di Snap rispetto al fatturato stimato per il 2017 (pari ad 1 miliardo di dollari) il rapporto è pari a 25.
Giusto per darti un’idea di quanto siano care le azioni Snap, Facebook al momento della quotazione in borsa valeva rispetto al fatturato stimato per i successivi 12 mesi circa 19! Senza considerare che Facebook all’ingresso in borsa aveva una situazione contabile nettamente migliore.

Certo, se saranno rispettate le attese future sul fatturato previsto di circa 2 miliardi per il 2018 anche il prezzo attuale non è da scartare.
Noi restiamo però dell’idea che il “buon affare” e quindi la convenienza ad acquistare un titolo azionario si valuta al momento dell’acquisto e non quando all’atto della vendita! Anche se rientri tra gli investitori più avventurosi oggi non conviene comprare azioni snapchat. Fermo restano che il titolo potrà schizzare anche nel giro di qualche mese. In finanza nulla è certo. Entrare oggi sul titolo snap sarebbe un azzardo.

Se invece non ti piacciono le “scommesse” allora le azioni snapchat sono del tutto da evitare!!

Buon investimento,

Lascia un commento

Il tuo commento*

Your Name*
Your Webpage