Investire in Borsa

Azione Brembo, uno dei migliori titoli del listino italiano

azione Brembo

L’azione Brembo è stata una delle migliori azioni della Borsa Italiana. Un listino che in questi anni non ha certo fatto felici gli investitori. Dal 2007 ad oggi, è stato uno dei mercati peggiori tra i mercati sviluppati.

Questo, però, non vuol dire che al suo interno non ci siano delle azioni italiane che possono rendere molto bene. Una di queste è sicuramente Brembo.

 

Azione Brembo, i segreti del successo

Brembo è il leader mondiale nella progettazione e produzione di sistemi frenanti per vari tipi di veicoli.

La società fa business con le principali case automobilistiche tra cui Ferrari, Porsche, Lamborghini, Aston Martin e BMW. In particolare fornisce sistemi frenanti in Formula1 a Ferrari e in Moto GP a Yamaha, Honda e Ducati.

Insomma, le case auto e moto più prestigiose scelgono Brembo e questo rappresenta un’enorme pubblicità per l’azienda.

La società è presente con fabbriche e uffici commerciali in diversi Paesi del mondo.

Tutto questo ha permesso al titolo Brembo di guadagnare moltissimo in Borsa in questi anni.

Azione Brembo in Borsa: azionisti felici

Le azioni Brembo sono cresciute di 8 volte negli ultimi 5 anni. Questo vuol dire che chi avesse investito in Brembo 10.000 euro 5 anni fa, oggi si troverebbe con circa 80.000 euro. Il tutto, peraltro, senza grandi correzioni.

Da questo punto di vista, il confronto Brembo Borsa Italiana è impietoso, visto che nello stesso periodo l’indice FTSE Mib è cresciuto solo del 50%. Su 10 anni il confronto è ancora più impietoso. Circa +500% per Brembo contro -50% per l’indice FTSE Mib. La quotazione Brembo ha surclassato l’indice italiano e ha battuto anche molti indici mondiali.

Del resto, in questi anni la società ha aumentato stabilmente i ricavi e gli utili. Dal 2011 al 2016 i ricavi sono passati da 1,25 miliardi di euro a 2,28 miliardi, mentre gli utili per azione sono saliti da 0,14 euro a 0,74 euro. Insomma, gli utili sono cresciuti molto più dei ricavi, il che vuol dire che la società ha incrementato la sua efficienza operativa.

Le prospettive per le azioni Brembo

Cosa ci riserva il futuro? Beh, le cose sembrano sorridere alla società italiana.

Il primo trimestre dell’anno ha visto una crescita dei ricavi del 12,20%, mentre l’utile per azione è cresciuto dell’11,80%.

Pertanto, le prospettive sembrano essere molto positive e anche le valutazioni non sono eccessive, quindi c’è sicuramente spazio per crescere ancora.

Attualmente, il rapporto prezzo/utili è tra 18 e 19. Un livello non bassissimo, ma nemmeno troppo alto per una tipica società “growth”.

Certo, dopo i rialzi degli anni scorsi è ovvio che possa esserci un po’ di timore, ma l’azione Brembo può quindi trovare spazio all’interno di un portafoglio diversificato. Tuttavia, bisogna sempre fare attenzione al timing e gestire il titolo Brembo con il giusto metodo.

Quindi, ricordandosi che si sta investendo su singolo titolo, occorre sempre applicare stop-loss e dimensionare bene la posizione rispetto al resto del portafoglio.

Con una corretta gestione, questa società può dare ottimi risultati.

Buon investimento

 

 

Lascia un commento

Il tuo commento*

Your Name*
Your Webpage